Torna a casa e la trova occupata

La disavventura di una donna di Gallipoli

Esce per pranzo e, al rientro, trova l'appartamento occupato da una donna. E' accaduto a Gallipoli, in un condominio di proprietà dello Iacp di via Crotone

Era uscita di casa verso le 11 della mattina per andare a pranzo dalla sorella. E al rientro ha trovato una sorpresa: la sua abitazione era stata occupata abusivamente da estranei. E’ accaduto a Gallipoli, in via Crotone lo scorso 5 novembre. La donna, una 46enne, ha subito informato dell’accaduto gli agenti del Commissariato locale. Questi hanno accertato che l’appartamento, di proprietà dello Iacp, era stato assegnato al padre della donna, deceduto lo scorso settembre, e che ora era abitato solo dalla 46enne. Da un sopralluogo nell’abitazione gli agenti hanno constatato che il sistema di allarme e la porta d’ingresso erano stati manomessi. La donna che l’aveva occupata, una 56enne di Gallipoli, con problemi di deambulazione, aveva dei parenti nello stesso condominio. Questi potrebbero averla aiutata ad introdursi nell’appartamento. La donna è stata denunciata all’autorità giudiziaria per i reati di danneggiamento e invasione di appartamento al fine di occuparlo mentre l’abitazione è stata riconsegnata alla legittima assegnataria.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!