Surbo riscopre la Strada dei sapori

Due giorni per l'ecoturismo

Ci sarà tempo per il dibattito e tempo per il divertimento nella “due giorni” (4 e 5 ottobre) dedicata alla “Strada dei sapori e delle tradizioni surbine”. Spettacoli, convegni e visite guidate nella cornice di Masseria Melcarne

Nella suggestiva cornice della Masseria Melcarne, il prossimo fine settimana si terrà la manifestazione “La strada dei sapori e delle tradizioni surbine”, volta alla riscoperta ed alla valorizzazione delle risorse territoriali di Surbo e alla promozione di una via alternativa per lo sviluppo della località. La manifestazione, organizzata dal Comune di Surbo con il patrocinio della Provincia di Lecce, è stata interamente coperta con finanziamenti erogati dalla Regione Puglia – Assessorato alle Risorse Agroalimentari, dalla Camera di Commercio di Lecce e dagli sponsor privati Italgest e Quarta Caffè. Filomena D’Antini Solero, assessore all’Ambiente e Pubblica Istruzione del Comune di Surbo, ha promosso e curato nel dettaglio l’evento, il cui obiettivo è contribuire alla diffusione di un eco-turismo In apertura della manifestazione, nella mattinata di sabato, alle ore 10:30, è prevista una conferenza su “Sentieri e sapori ecocompatibili”. Dopo i saluti di rito di Daniele Capone, sindaco di Surbo, Rocco Palese, consigliere regionale Adriana Poli Bortone, vicesindaca di Lecce, ed Alfredo Prete, presidente della CCIAA di Lecce si discuterà sulle potenzialità di sviluppo del territorio. Prenderanno parte al dibattito Luigi Formisano, specialista in Medicina Interna (“L’oro del Salento”), Enzo Russo. assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia (“Progetto di sviluppo rurale”), Gianni Scognamiglio, assessore all’Ambiente della Provincia di Lecce (“Sviluppo sostenibile e tematiche ambientali”), Ugo Lisi, componente la Commissione Ambiente e cicepresidente della Commissione Bicamerale Affari Regionali (“Tutela dell’ambiente e cibo naturale, una simbiosi necessaria per la salute nostra e delle generazioni future”). Durante le due giornate sarà possibile effettuare visite guidate con trenini turistici, tra i sentieri e i muretti a secco, per ammirare gli ulivi secolari che fanno da cornice alle antiche masserie, mentre l’associazione “Falcon Farm” di Matteo D'Errico curerà la realizzazione di spettacoli di falconeria, con la partecipazione del maestro falconiere Antonio Centamore, e di un corteo medievale. Sabato pomeriggio si terrà lo spettacolo dei bambini della scuola di danza parrocchiale “New Dance Giorgilorio”, nonché uno spettacolo folkloristico con pizziche e tarante del Salento a cura dell’associazione “I Calanti”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati