Truffa in Provincia. Aperta l'inchiesta

Presto il fascicolo sarà affidato al pool Reati contro la pubblica amministrazione

Al momento il fascicolo sull'ammanco in Provincia è sul tavolo del procuratore Cataldo Motta che presto lo assegnerà ad un magistrato. A Benvenuto Bisconti, dirigente del settore Servizi finanziari, sono contestate le ipotesi di reato di truffa aggravata e falso

Delle prime indagini sull’ammanco di 240mila euro dalle casse della Provincia di Lecce si sta occupando il procuratore Cataldo Motta, che nella mattinata di ieri ha iscritto Benvenuto Bisconti, 45enne di Monteroni, dirigente del settore Servizi finanziari, per le ipotesi di truffa aggravata e falso. Nelle prossime ore il fascicolo sarà affidato ad un magistrato del pool Reati contro la pubblica amministrazione. L’inchiesta dovrà appurare l’ammontare della truffa, dal momento che Bisconti aveva dichiarato di aver sottratto la cifra di 146mila e 500 euro, mentre l’esposto anonimo parlava di quasi 100mila euro in più, ovvero 240mila euro. Nei prossimi giorni saranno acquisiti bonifici ed altri documenti dagli uffici Servizi finanziari.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!