Notte della Taranta. Tutti in attesa del concertone finale

Si conclude in grande stile la rassegna che recupera le tradizioni salentine

Per l'undicesima edizione, la Notte della Taranta mantiene fede alla promesse. Il concertone finale, previsto come sempre a Melpignano, il 23 agosto, ha già calamitato artisti del panorama internazionale

1998 – 2008: undicesimo anno per La Notte della Taranta – il più grande festival musicale dedicato al recupero e alla valorizzazione della pizzica salentina – che, partito il 7 agosto, quest'anno si concluderà sabato 23 agosto. Il festival è promosso ed organizzato da Regione Puglia, Provincia di Lecce, Unione dei Comuni della Grecìa Salentina e Istituto Diego Carpitella in collaborazione con Camera di Commercio di Lecce e Gioco del Lotto; produzione e ufficio stampa a cura di Princigalli Produzioni. Mauro Pagani torna per il secondo anno consecutivo ad orchestrare il concertone finale, proseguendo così il percorso iniziato con l’edizione 2007, che ha posto al centro del progetto musicale della grande notte l’incontro fra le sonorità tradizionali salentine e quelle dell’intero Mediterraneo. La notte del 23 agosto prossimo, nel piazzale dell’ex Convento degli Agostiniani a Melpignano, Pagani dirigerà quindi L’Orchestra La Notte della Taranta con un organico che vede la presenza degli strumenti tradizionali e delle sezioni ritmica, fiati, archi e voci. L’Orchestra si avvarrà anche quest’anno della presenza di musicisti quali Arnaldo Vacca alle percussioni e Mario Arcari, assistente musicale del maestro concertatore, ai fiati. Tra gli ospiti di questa edizione i più importanti nomi della musica pugliese affermati sul panorama nazionale: Caparezza, rapper che affronta con ironia, sarcasmo e un piglio surreale i più disparati temi sociali e che sul palco della Notte – assieme agli Après la Classe per un brano – metterà in campo tutta la sua energia in un incontro quanto mai indovinato con le nuove sonorità della musica di tradizione salentina; i Sud Sound System, icona salentina e gruppo di punta della scena Reggae italiana, già ospiti nell’edizione 2005 del concertone, portatori di un innovativo linguaggio musicale capace di fondersi perfettamente con i ritmi della pizzica; e i Radiodervish, tra i più affermati gruppi della scena world italiana, da sempre portavoce dell’incontro fra oriente e occidente, recentemente autori di un brano in lingua grica, Yara, secondo singolo dell’ultimo disco L’immagine di te, cantato insieme alla voce rivelazione della Notte della Taranta Alessia Tondo. In continuità con l’apertura alle musiche del mondo e del Mediterraneo, area culturale in cui il festival si inserisce ormai a pieno titolo, parteciperanno al concertone due grandi artisti della musica internazionale: Richard Galliano, straordinario e versatile musicista francese ai vertici della scena jazz mondiale, capace di esplorare tutti i campi della musica e di piegare lo strumento della fisarmonica a sonorità che vanno da quelle più virtuose del jazz a quelle più avvolgenti della musica mediterranea; Rokia Traorè, cantautrice del Mali, stella indiscussa della world music internazionale, dalla voce inconfondibile a dalle sonorità tribali. Rokia incarna la nuova generazione di artisti africani che, con grande energia e capacità comunicativa, mantengono consapevolmente vive le proprie radici pur guardando al futuro. Con le sue performance energiche, la sua voce fortemente evocativa e le sue movenze sinuose incanterà anche il pubblico della Notte della Taranta.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!