Una De.Co delle arti

Se ne discute oggi a Palazzo Carafa

Una De.Co. delle arti ed una giornata interamente dedicata alla produzione artistica. Oggi Adriana Poli Bortone incontrerà gli artisti salentini per mettere a punto stretegie di tutela e valorizzazione dell'arte locale

Una De.Co. delle arti, ovvero un marchio di denominazione comunale utile a censire e proteggere le attività artistiche salentine e a tutelare l’autenticità e l’originalità delle opere. Era stata questa la proposta di Adriana Poli Bortone, vicesindaca ed assessora alla Cultura del Comune di Lecce, la quale aveva chiesto anche l’istituzione della Biennale del Salento, rassegna d’arte contemporanea in grado di raccogliere tutto ciò che di nuovo il Salento produce con la sua fantasia e la sua creatività. Dopo un primo incontro con una folta rappresentanza di artisti leccesi e salentini che si è tenuto lo scorso 30 giugno per mettere a punto queste proposte, è stato organizzato per le ore 12 di oggi, presso la sala consiliare di Palazzo Carafa, un nuovo confronto con gli artisti, durante il quale si discuterà ancora di tutela e promozione dell’arte salentina, ed in particolare della costituzione del marchio di denominazione comunale, della individuazione di nuovi spazi a disposizione dell’arte e della cultura, della possibile istituzione di una Giornata dell’Artista e di nuove proposte che riguardano il settore.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!