Droga ed una pistola in casa

Raggiunge il marito in carcere

Il marito, Luciano Sinistro, si trovava già in carcere per detenzione ai fini di spaccio di droga. Lo ha raggiunto la moglie Marianna Rizzo: in casa aveva 230 grammi di droga ed una Beretta calibro 9

Aveva nascosto con cura 230 grammi di droga, cocaina ed eroina, in due monolocali di un residence. I poliziotti della sezione antidroga della Squadra mobile di Lecce l’hanno seguita dal suo appartamento fino ai monolocali, dove hanno fatto la scoperta. Sostanze in parte divise ma in parte mischiate per creare lo “Speed ball”. Ma non solo droga. Ben nascosta in un buco nel muro del bagno, la donna, Marianna Rizzo, moglie di Luciano Sinistro, già in carcere per spaccio di droga, aveva una pistola Beretta calibro 9 con caricatore fornito di tre proiettili. Questo ed altri particolari fanno intendere che la donna si fosse inserita in un giro malavitoso di alto livello. Le perquisizioni dei militari hanno permesso di recuperare tutte le dosi nascoste in vari angoli del monolocale, oltre a dei rotoli di nastro gommato, usato per chiudere le dosi, un frullatore, un bilancino elettronico ed un utensile da taglio con tracce di droga. La donna è stata arrestata; denunciato il ragazzo di 22 anni che si trovava con lei.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!