Primarie. Ultimatum dei verdi

Casarano. Se la data delle Primarie non sarà stabilita entro mercoledì, i Verdi non parteciperanno alle Amministrative

CASARANO – Fissare la data delle elezioni primarie entro mercoledì prossimo oppure i Verdi non parteciperanno alle Amministrative. Il “Sole che ride” lancia l’ultimatum al centrosinistra in perenne attesa di individuare una candidatura di sintesi. Lo ha annunciato, con una nota, il commissario provinciale del partito, Marcello Torsello, definendosi dispiaciuto che proprio nel centrosinistra cittadino “non si riesca a raggiungere una naturale ed unanime convergenza sull’essenziale e preliminare passaggio delle primarie”. Torsello, inoltre, definisce “intollerabile” ciò che sta accadendo, ossia che “segreterie provinciali di partito, formate da sette persone, demandino ad accordi di vertice scelte che competono a 20.000 casaranesi”. “Dico questo da commissario provinciale dei Verdi – aggiunge Torsello – rinunziando contestualmente a prendere parte a qualunque accordo di vertice che prevarichi la volontà popolare, come purtroppo temo possa accadere in queste ore per la mia città, diventata, nelle strategie sovra comunali, pedina in una scacchiera dominata da logiche di potere”. E conferma la disponibilità a partecipare alle primarie, “a far giudicare la mia storia politica e personale, insieme con i candidati che condivideranno questo metodo”. Infine, le ultime condizioni: “entro mercoledì prossimo dovranno essere fissate la data delle primarie, le candidature e le forze politiche in campo. In caso contrario – conclude – comunico sin da ora il disimpegno personale e del movimento dei Verdi dalle prossime elezioni cittadine”. Intanto, questa sera (ore 18.30), inaugurazione della mostra collettiva di undici artisti presso il Sedile di piazza San Giovanni. L’iniziativa servirà per finanziare la campagna elettorale di Franco De Matteis, candidato sindaco di Sel. Le primarie sono oggetto di discussione anche nel centrodestra. Francesca Fersino, candidato sindaco di una coalizione moderata, conferma la disponibilità a misurarsi a eventuali primarie del centrodestra e, intanto, punge Gianni Stefano, potenziale candidato del Pdl. “Chi rifiuta le primarie – ha affermato l’ex vicesindaco – vuol dire che non è convinto della sua stessa leadership”. L’occasione di ritornare sulla questione, che nei giorni scorsi ha registrato il rifiuto del Pdl al confronto, le è stata data da una trasmissione di Telerama in cui si è parlato di elezioni amministrative.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati