Torna in libreria la Lourdes di Bernadette

Il reportage di Michele Cénnamo e Franco Vaudo

Con “Bernadette e Lourdes”, di Michele Cénnamo e Franco Vaudo, la casa editrice Reverdito inaugura una nuova collana dedicata alle figure storiche di forte spiritualità

Proporre un libro su Bernadette interessante sia per chi ha fede sia per chi non ce l’ha, ma è incuriosito dalla vita di una donna semplice destinata a creare un fenomeno sociale oltre che religioso: questo l’obiettivo di Michele Cénnamo e Franco Vaudo, autori del volume “Bernadette e Lourdes”, nel ricostruire, a partire da documenti storici originali e testimonianze dell’epoca, la vicenda umana di Bernadette e il contesto nel quale essa si svolse. La narrazione avviene in forma diaristica: nel 1858 uno studioso italiano si imbatte, nel corso di un viaggio nella zona dei Pirenei, nella notizia di miracoli avvenuti a Lourdes. Il suo animo curioso e i suoi interessi in campo religioso, improntati a spirito razionalistico, lo spingono a cercare Bernadette Soubiros e la sua famiglia, a indagare l’ambiente sociale e culturale nel quale il fenomeno si è sviluppato, a incontrare i comprimari e gli spettatori della vicenda: intellettuali, preti, borghesi diffidenti, poveri contadini, piccoli commercianti (tutti realmente esistiti) di questa zona isolata della Francia che già dopo qualche anno si vedrà collegata alla rete ferroviaria nazionale. Ne esce un racconto vivido e appassionante che prosegue nelle memorie del figlio del protagonista, così che anche gli accesi dibattiti che si svilupparono negli anni, la beatificazione di Bernadette nel 1925 e la sua canonizzazione nel 1933 trovano un fedele resoconto. Gli autori non giudicano e non offrono interpretazioni, ma si limitano, dopo un lavoro di raccolta delle fonti durato cinque anni, a ricostruire la storia di una donna, di un’epoca e di un ambiente, Lourdes, nel quale si sono verificati eventi straordinari o quanto meno inconsueti. Al lettore di valutare l’intera vicenda in piena libertà e secondo le sue convinzioni. Reverdito ha scelto di inaugurare con questo titolo importante, uscito per la prima volta nel 1987, una nuova collana dedicata alle grandi figure storiche che hanno saputo trasfondere nella vita quotidiana una forte spiritualità. // Gli autori Michele Cénnamo Giornalista e scrittore, è inviato speciale per “Avvenire” dopo aver lavorato a “Il Tempo” a “Momento Sera” ed essere stato vaticanista per “La Domenica del Corriere”. Ha al suo attivo più di 20 libri, alcuni dei quali realizzati con Franco Vaudo. Franco Vaudo Un esordio nel 1958, giovanissimo, a “la Voce Repubblicana” e poi una vita da inviato e corrispondente in Europa, Africa, Medio Oriente per testate quali “Lo Specchio”, “Radio Svizzera Italiana”, “L’Europeo”, “Panorama”. Alla carriera giornalistica unisce un’intensa attività di scrittore. // La casa editrice Reverdito Nata a Trento nel 1970 per iniziativa di Luigi Reverdito, ha pubblicato in 38 anni oltre 800 volumi. Per i primi dieci anni concentrandosi su opere riguardanti la regione Trentino Alto Adige, successivamente allargando l’interesse a tutto il territorio nazionale e partecipando, in numerose occasioni, alla realizzazione di opere a carattere internazionale. Dal 2007 Reverdito srl è partecipata al 50% da Giunti Editore SpA.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!