Made in Casarano. Sotto le stelle

La rassegna di luglio ed agosto

La prossima settimana sarà definito il programma della manifestazione “Made in Casarano”, versione estiva. Si tratta di appuntamenti gastronomici ad un prezzo economico, con menù preparato dagli chef dei ristoranti aderenti

Le piazze del centro come un grande ristorante all’aperto. La manifestazione si chiamerà “Made in Casarano sotto le stelle”, dovrebbe svolgersi tra i mesi di luglio e agosto ed è la naturale continuazione della rassegna itinerante, appena conclusa, che ha promosso le aziende artigiane agro-alimentari e della ristorazione della città. La prossima settimana sarà definito il programma della manifestazione estiva, che dovrebbe basarsi su quattro o cinque serate. Si tratta di appuntamenti gastronomici ad un prezzo economico, con menù preparato dagli chef dei ristoranti aderenti. La condizione per i ristoratori è una sola: utilizzare, per il loro menù, esclusivamente prodotti delle aziende casaranesi aderenti al progetto. “Escluso aceto, sale e acqua minerale, per il resto c’è tutto”, spiega Emiliano Preite, artigiano, ideatore della manifestazione, organizzata insieme agli Assessorati comunali alle Attività produttive, Promozione del territorio e Commercio. La rassegna all’interno dei ristoranti, che si è sviluppata in sette tappe tra maggio e giugno scorsi, ha avuto un clamoroso successo, tanto clamoroso che il Comune ha chiesto a Preite di organizzarne una versione estiva per promuovere le aziende e la città presso i turisti. Non solo, “Made in Casarano” avrà anche una sessione autunnale e un’altra a Natale. Il sogno nel cassetto di Preite, amante della sua città, si sta avverando: far conoscere le cose buone che i piccoli artigiani del settore riescono a fare. “E’ passato meno di un mese dal lancio della manifestazione e già sta spopolando tra i nostri concittadini la voglia di essere presenti alle prossime tappe – commenta Preite – è un evento che per certi versi mi sembrava folle riuscire ad organizzarlo quando circa cinque mesi fa ho cominciato ad abbozzare questo progetto, ma con il passare dei giorni e parlando con gli altri artigiani della città ha cominciato a prendere una forma sempre più consistente”. I sette appuntamenti gastronomici della prima sessione ha ottenuto la partecipazione di 780 persone, ben oltre i 640 posti a sedere preventivati alla vigilia, con una media di 111 presenze a serata. “Voglio ringraziare tutte le aziende partecipanti – conclude l’artigiano – in particolare quelle del settore grafico che hanno avuto poca visibilità e il Banco di Napoli che ci ha sostenuto. Un ringraziamento va anche al sindaco Remigio Venuti e agli assessori Rocco Rizzello e Gabriele Caputo che hanno dimostrato che quando c’è collaborazione si può ottenere tutto”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!