Schianto in moto a Parma. Muore un gallipolino

La tragedia durante un sorpasso

La vittima del tragico incidente che si è consumato alle porte di Parma è Cesare Fontana, figlio 33enne di Luigi Carlo Fontana, corrispondente Ansa da Gallipoli. Nell'incidente ha perso la vita anche una sua giovane amica

Cesare Fontana, 33 anni, originario di Gallipoli, ieri viaggiava a bordo del suo scooter sulla strada, l’“Asolana”, che aveva percorso centinaia di volte perché lo conduceva nella sua casa di San Paolo di Torrile, nelle vicinanze di Parma, dove viveva dai tempi dell’Università, lavorando come ausiliario del traffico. Sul sellone di dietro, ieri, sedeva una sua amica, Marilena Marziliano, 25 anni, di San Giovanni Rotondo, giunta in Emilia per iscriversi al corso universitario per Infermieri. Ma quella strada percorsa tante volte ieri ha celato un tranello a Fontana (figlio di Luigi Carlo Fontana, corrispondete dell’Ansa ed ex docente di Storia dell’arte negli istituti superiori). Il giovane stava sorpassando un camion della nettezza urbana fermo a bordo strada; ma proprio durante la manovra, il portello del guidatore del camion si aperto e per il guidatore dello scooter non c’è stato modo di evitarlo. Il giovane è finito contro lo spigolo ed è stato catapultato dall’altra parte della carreggiata, proprio mentre dal senso opposto di marcia sopraggiungeva un tir che ha travolto la coppia. La ragazza è mora sul colpo; il giovane ha resistito qualche ora in più, ma si è spento nel reparto di Rianimazione dell’ospedale di Parma.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!