Casarano presenta la lista della spesa

Sei progetti per la prossima Consiliatura

La Casarano di domani avrà una zona industriale più ampia, un parcheggio pubblico nel centro storico, un parco a ridosso della nuova tangenziale, un canile comunale, un’area per luna-park e circhi, un’edicola funeraria presso il cimitero comunale per i cittadini illustri. E' il programma per la Consiliatura 2009/2014. Previsione di finanziamento di 6.280.000 euro

L’amministrazione di centro-sinistra mette mano al programma del futuro della città. Nei giorni scorsi la giunta municipale ha deliberato una serie di provvedimenti relativi a opere importanti: lavori di urbanizzazione primaria per l’ampliamento della zona industriale; un nuovo parcheggio pubblico nel centro storico; un parco a ridosso della nuova tangenziale; un canile comunale; un’area servizi per sistemare i luna-park e i circhi; un’edicola funeraria presso il cimitero comunale per i cittadini illustri. Sei opere pubbliche, che susciteranno dibattito in città e nella prossima campagna elettorale, che costituiscono un primo abbozzo del progetto politico della città per la Consiliatura 2009-2014, con una previsione di finanziamento di 6.280.000 euro. E’ la “lista della spesa” del prossimo candidato sindaco del centro-sinistra. O una parte di essa, visto che il finanziamento di diverse altre opere è già in itinere. Se alcuni progetti erano già noti, nella lista ci sono però delle novità assolute, come il parcheggio pubblico di via Rosolino Pilo, un’area privata in pieno centro storico a due passi dalla Chiesa Matrice, già utilizzato in passato come parcheggio privato da un noto negozio di abbigliamento. Palazzo dei Domenicani ha intenzione di acquistare l’area e di attrezzarla per farne, in previsione della chiusura del centro storico, il secondo parcheggio centrale dopo quello dell’ex Arena Moderna. L’altra novità è lo studio di fattibilità per trasformare due grandi terreni contigui, situati tra via Pendino e via Adige, nelle immediate vicinanze dell’Istituto per Geometri, in un’area servizi attrezzata per sistemare il parco divertimenti e i circhi. E’ una notizia che farà sicuramente piacere agli abitanti del quartiere di “Pietra Bianca” e ai parroci della chiesa di “S. Pio di Pietrelcina e S. Giuseppe da Copertino”, che tanto avevano protestato per la presenza di luna-park e circhi in quella zona. L’ultima novità è il progetto per realizzare, all’interno del cimitero comunale, un’edicola funeraria monumentale per la tumulazione di personaggi illustri. L’esigenza di un’opera simile nacque dopo la richiesta della famiglia Ingrosso di trasferire nel cimitero di Taviano, suo paese natale, la salma dell’ex sindaco William Ingrosso, temporaneamente “ospitata” in una cappella privata nel cimitero di Casarano. Il resto era noto: il “Parco degli ulivi” in contrada “Vora”, il canile comunale in contrada “Memmi” e la realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria nell’ampliamento della zona industriale.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!