Sport e sociale. La Galatea a Moratti

Il Premio Barocco al presidente dell'Inter

Un inviato d'eccezione ha consegnato di persona il Premio Barocco a Massimo Moratti, presidente dell'Inter. Si tratta di Paride De Masi, amministratore delegato del Gruppo Italgest, che ha consegnato la Galatea al numero uno dei nerazzurri per meriti sportivi e sociali

Il Premio Barocco 2008 ha premiato anche lo sport. E che sport. Durante la manifestazione andata in diretta tv ieri sera su Rai Uno, in uno speciale collegamento da Milano un altrettanto speciale inviato, ovvero Paride De Masi, amministratore delegato del Gruppo Italgest, ha consegnato di persona la “Galatea”, simbolo della kermesse salentina, a Massimo Moratti, presidente dell’Inter. Il premio è stato un riconoscimento, come ha spiegato De Masi, per i successi sportivi di Moratti, non ultimo lo scudetto conquistato poche settimane fa, ma non solo; anche per gli ottimi risultati di Inter Campus Estero, il progetto di responsabilità sociale d'impresa che, dal 1997, crea opportunità di inserimento sociale a ragazzi fra gli otto e i 14 anni, che si trovino in aree disagiate nel mondo. Moratti ha poi donato la maglia dell’Inter a De Masi, il quale, in cambio, ha lasciato al presidente neroazzurro la divisa della sua squadra di pallamano, la Italgest Salento d’Amare, vincitrice di due scudetti (l’ultimo il 17 maggio scorso), due Coppe Italia e una Supercoppa Italiana. In chiusura di collegamento, com’era ovvio, il discorso è caduto sulle gare di play off che il Lecce sta disputando. I due presidenti si sono detti uno scaramantico “arrivederci” in serie A.

Leave a Comment