Droga nel bar ed armi in casa. Arrestato

L'attività segreta di un commerciante

Rocco Tanieli, gestore del bar “Berimbau” a Castrinano dei Greci, è stato condotto in carcere per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I Nas hanno infatti rinvenuto ben tre chili e mezzo di marijuana nel suo esercizio commerciale

L’operazione dei Nas, il Nucleo antisofisticazione dei carabinieri, era di quelle di routine. L’esito non lo è stato altrettanto. I militari stavano effettuando infatti i consueti controlli in esercizi commerciali nei Comuni tra Lecce e Maglie; così sono arrivati pure a Castrignano dei Greci; ed in particolare nel bar “Berimbau” di Rocco Tanieli, 52 anni. Ma nel momento in cui il maresciallo dei carabinieri ha impugnato un sacco nero di quelli da spazzatura, per controllare se fosse idoneo a contenere degli alimenti, il gestore del locale gliel’ha subito strappato dalle mani. I controlli si sono infittiti ed ecco la sorpresa: quel sacco nero conteneva della marijuana; ben tre chili e mezzo. Le perquisizioni sono proseguite a casa di Tanieli, dove i militari hanno rinvenuto altri 13,5 grammi di “erba” ed un vero e proprio arsenale composto di armi molte delle quali non denunciate. L’uomo è stato condotto presso il carcere di borgo San Nicola con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti aggravata dall’ingente quantità; nelle prossime ore sarà interrogato dal giudice per le indagini preliminari Maurizio Saso.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!