Torneo Chiricallo. Le semifinali ad Otranto

In campo i giovanissimi di Maglie, Taranto, Bari e Trani

Il fischio di inizio delle semifinali del torneo è previsto per le ore 15.30 di oggi; le partite si svolgeranno con il sistema dell'eliminazione diretta. Fino ad ora hanno vinto il fair play ed il piacere del gioco

Si svolgeranno a partire dalle ore 15.30 di oggi, al Campo Comunale di Otranto, le semifinali del terzo torneo regionale di calcio “Chiricallo” a cui parteciperanno la rappresentativa del Comitato Figc di Maglie, classificatasi al primo posto ed a punteggio pieno nella fase a gironi, con le rappresentative di Taranto (seconda classificata) e quelle di Bari e Trani, rispettivamente prima e seconda dell’altro girone. Gli incontri di semifinale si svolgeranno con la formula delle partite ad eliminazione diretta, della durata di 60 minuti ciascuna (due tempi da 30 minuti). In caso di parità, al termine dei tempi regolamentari si passerà ai calci di rigore. Le partite saranno dirette da arbitri federali appartenenti all’Associazione italiana Arbitri. Le squadre vincitrici si affronteranno nella finale che si svolgerà, sempre nel mese di maggio, in data da stabilire. L’evento rientra nel più ampio programma, previsto dal Protocollo di intesa tra Provincia di Lecce, Figc e Lega nazionale Dilettanti per la realizzazione del progetto “I Giovanissimi del Salento” per la promozione e diffusione dell’ideale sportivo attraverso il calcio, quale sport più diffuso. Il Torneo ha rispettato i pronostici sia dal punto di vista tecnico sia per l’aspetto educativo e formativo in quanto gli incontri sono stati caratterizzati dalla massima correttezza e da fair play in campo e sugli spalti. Ogni incontro ha rappresentato un’occasione di festa per giocatori, staff tecnici, accompagnatori e familiari al seguito.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!