Liceo scientifico di Casarano. Furto sventato

Presa di mira la succursale

La sirena dell'allarme ed il pronto intervento di una pattuglia della Securpol hanno probabimente messo in fuga i ladri. Le cui identità restano pertanto ignote

Sventato un furto nella sede della succursale del Liceo Scientifico “Vanini” di Casarano. Nella notte tra sabato e domenica scorsi, alcune pattuglie del pronto intervento dell’istituto di vigilanza “La Securpol”, allertate dalla centrale operativa, sono intervenute presso l’immobile della scuola, situato in via Sesia, dove tra l’altro era attiva una segnalazione di allarme. Dopo un primo controllo all’esterno dell’edificio, che non presentava tracce di intromissione, le guardie giurate hanno invece scoperto evidenti segni di scasso all’interno della scuola. I ladri, infatti, avevano forzato la porta posteriore, grazie alla facilità di introdursi attraverso un cortile esterno che viene usato come parcheggio, e si erano introdotti nell’edificio. Gli ignoti, però, non sono riusciti ad asportare a dalla scuola ed hanno rinunciato ad ogni programma di furto probabilmente dopo aver sentito l’allarme e l’arrivo sollecito delle pattuglie della “Securpol”. Oltre alla sede della succursale del Liceo Scientifico, nell’immobile di via Sesia da alcuni anni è allocata anche la sede amministrativa della società consortile “Area Sistema e Comuni Associati”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!