Rapina allo Snai: 4mila euro

Momenti di terrore per i presenti

Due uomini armati di fucili a canne mozze e con il volto coperto da passamontagna hanno portato a segno un colpo al centro scommesse Snai di Leverano: 4mila euro e due telefoni cellulari

Non si conoscono ancora le identità degli autori del colpo portato a segno nella mattinata di ieri presso il centro scommesse Snai di Leverano. Un copione ben studiato e messo a segno con precisione. Alle ore 9.30 di ieri, infatti, due rapinatori con il volto coperto da passamontagna ed armati di fucili a canne mozze si sono introdotti all’interno del punto scommesse attraverso un’entrata secondaria quando vi erano il titolare, Francesco Calabriso, del posto, e pochi clienti, ed hanno seminato il terrore. Hanno messo sottosopra l’attività e, dietro la minaccia delle armi, si sono fatti consegnare ciò che era in cassa, 4mila euro, e due telefonini cellulari. I presenti sono rimasti sotto choc. Solo quando i rapinatori si erano dileguati nel a, Calabriso è riuscito a chiedere aiuto ai vicini ed a chiamare i carabinieri. Questi hanno dato il via ad una vera caccia all’uomo, la quale non ha ancora portato, però, alla verità.

Leave a Comment