La Puglia danza a ritmo di televoto

Domenica su Rai due la sfida tutta pugliese

Saranno due corpi di ballo entrambi pugliesi quelli che si sfideranno domenica prossima su Rai due nel corso della trasmissione “Mattina in famiglia”

Il torneo televisivo di danza sportiva in onda ogni settimana su Rai2 nel corso della trasmissione “Mattina in famiglia”, domenica prossima metterà di fronte due rappresentative pugliesi. La prima, campione in carica, è quella capitanata dal salentino Marco Congedo (di Cutrofiano), che ne è anche il coreografo, e composta da Antonella Suglia (di Mola di Bari, partner di Congedo), Giuseppe Luberto e Angela Mariano (di Cutrofiano), i fratelli Nico e Paola Senape (Gallipoli), Vittorio Felici (Santeramo in Colle) e Tiziana Rizzi (Modugno), Ester Spadavecchia e Roberto Spano (Bari), Luigi Marchese e Antonella Porcelluzzi (Barletta). Reduce da quattro vittorie consecutive, la Puglia1 ha battuto in successione Campania, Calabria, Piemonte ed Umbria. La Puglia2, invece, è reduce da cinque vittorie, rispettivamente contro Basilicata, Sicilia, Calabria, Toscana ed Emilia Romagna e scende in pista con due salentini, i fratelli Eriberto e Denis Milli di Novoli, e con il capitano Giuseppe Albanese (di Massafra) e la partner Sendy Lezza (Talsano), Giuseppe Lionetti (Cerignola) e Simona Metta (Canosa), Pasquale Rauseo e Doriana Di Leo (Cerignola), Felice Casamassima ed Elisa Cammisa (Altamura), Giuseppe Giaccaro e Marcella Di Mase (San Severo), Nunzio Bianco e Irma Carpignano (Faggiano). Le coreografie di entrambe le squadre sono top secret, quindi la sfida sarà ancora più interessante. Il numero per televotare è sempre l’164782, a cui bisognerà aggiungere il codice che sarà assegnato alle due rappresentative pugliesi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!