Bando alloggi popolari. ‘Entro dieci giorni’

Lecce. Le rassicurazioni del dirigente del settore Emergenza Casa, Maurizio Guido, dopo le polemiche sollevate dal Pd

LECCE – Sono ben 12 anni che il Comune non indice un bando per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica. Ebbene l’attesa sembrerebbe finita. Tanto, almeno, ha dichiarato Maurizio Guido, dirigente del settore Emergenza Casa del Comune che, in risposta alle polemiche sollevate nei giorni scorsi dal gruppo cittadino del Partito democratico, ha fatto sapere che il bando c’è ed è anche stato approvato dalla Giunta comunale. Un piccolo dettaglio: la redazione e l’approvazione risalirebbero addirittura allo scorso novembre 2010, quattro mesi fa. Perché allora non se ne è saputo più a, se non per lo scandalo che ha investito l’assessore al ramo Lucio Inguscio? Ci sarebbero stati ritardi di tipo organizzativo, ha detto Guido. “Il personale dell’Ufficio casa è stato impegnato nei mesi scorsi nella stesura della graduatoria relativa alla sovvenzione degli alloggi della legge regionale 431. Si tratta dei rimborsi degli affitti destinati a chi si trova in condizioni disagiate”. Il bando, ha assicurato il dirigente, verrà pubblicato entro una decina di giorni, “giusto il tempo – ha aggiunto – di provvedere alla stampa e alla pubblicazione di manifesti e locandine che serviranno a dare ampia diffusione della notizia alla cittadinanza e di moduli (fac-simili) da utilizzare per inoltrare la domanda di assegnazione di un alloggio”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment