Concorso fotografico. Una sfida per l'economia

L'Università sostiene l'iniziativa

Anche Scienze della Comunicazione appoggia e sostiene il concorso fotografico promosso da Banca Arditi Galati

“Importante sfida a comunicare per immagini la realtà economica di Lecce, e occasione per autorappresentarci” commenta il docente di estetica Paolo Pellegrino. “Il premio fotografico promosso da Banca Arditi Galati è un'importante sfida a rappresentare per immagini la realtà della nostra provincia”, questa l'opinione di Paolo Pellegrino, docente di estetica al corso di laurea in scienze della comunicazione dell'Università del Salento in merito al premio fotografico “Lecce immagini di terra e mare fra vecchi mestieri e nuove imprese” lanciato da Banca Arditi Galati e rivolto a chiunque voglia concorrere fotografando il tessuto economico di Lecce e Provincia. “Abbiamo deciso di sostenere l'iniziativa perché ci è sembrata interessante l'opportunità di sperimentare la comunicazione visuale su un tema che riguarda la nostra realtà. Troppo spesso la vediamo rappresentata in altri contesti, in questo caso viene invece proposto ai leccesi di rappresentare Lecce, cioè di autorappresentarsi. Crediamo si tratti di un progetto in grado di produrre sviluppi di ricerca importanti, che possano aiutarci a comprendere meglio alcuni aspetti del modo in cui i leccesi percepiscono loro stessi, e si raccontano per immagini”. Il bando può essere reperito presso la segreteria del corso di laurea o sul sito www.bag.it . Si può partecipare fino al 12 Aprile.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!