Istituto Siciliani per la sicurezza stradale

Ottava edizione del progetto Icaro 2008

Nel quadro delle proposte formative orientate alla diffusione dell’educazione alla sicurezza stradale tra i giovani, l’istituto statale Pietro Siciliani di Lecce ha aderito al progetto Icaro 2008

“Si tratta di un curricolo teorico-pratico di alta rilevanza sociale, promosso dal Ministero della Pubblica Istruzione, in sinergia con i Dicasteri dell’Interno (Dipartimento Pubblica Sicurezza), delle Infrastrutture e dei Trasporti – dichiara il Dirigente Scolastico, Carlo Nestola -; lo stesso, destinato a duecentocinquanta studenti frequentanti il biennio delle scuole superiori salentine, ha registrato, nel corrente anno scolastico, l’adesione di centoventitre allievi del nostro Liceo, inseriti in cinque corsi dedicati”. Al termine delle proposte didattiche integrative, peraltro, in presenza di funzionari della Motorizzazione Civile, su ottantatre candidati interni ammessi alle prove di verifica, cinquantaquattro ragazzi hanno superato, con grande soddisfazione, i test previsti per il conseguimento del certificato di idoneità alla guida del ciclomotore. “Tale iniziativa – fa presente la Lucia Tondo, Commissario Capo della Polizia Stradale di Lecce – è finalizzata a promuovere la cultura della sicurezza stradale tra i giovani, nella convinzione che l’ informazione e l’educazione stradale siano uno strumento fondamentale per contribuire a formare, in sintonia con le istanze provenienti dal mondo della scuola, utenti della strada responsabili e, nel contempo, a contrastare il fenomeno dell’ alta mortalità connessa al verificarsi di incidenti stradali”. E’ prevista, inoltre, una carovana itinerante della sicurezza, che farà tappa in diverse città italiane per presentare uno spettacolo intitolato “Icaro Young” – curato dalla Showbiz di Bologna -, destinato agli studenti delle scuole secondarie superiori. Tale originale canovaccio, a Lecce, col patrocinio del Comune, sarà messo in scena il 9 aprile presso il Teatro Paisiello. Per l'occasione sarà allestita, nella location dell’Arco di Trionfo, un'area espositiva con attrezzature speciali della Polizia Stradale e con la presenza del “pullman azzurro” che, nello stesso periodo, farà sosta a Lecce. Per quanto concerne la correlata esperienza metodologica implementata al Siciliani, altamente qualificato si è presentato il parterre degli esperti, chiamati a veicolare, nel contesto scolastico, le principali norme del codice stradale: hanno collaborato alla realizzazione della progettazione in parola, tra gli altri, i marescialli Lucio Martemucci e Cesare Pica, col tenente Giorgio Cafaro (Polizia Municipale), nonché gli istruttori di scuola guida Francesco e Carmelo Quarta. “E’ stata un’esperienza valida – dichiarano Antonella, Lidia e Marina, studentesse frequentanti il biennio del Liceo Linguistico – : le spiegazioni erano chiare e facilmente comprensibili; il ricorso all’uso di quiz a scelta multipla, inoltre, ha sempre previsto un’analisi critica degli errori commessi. Tecnici, istruttori e formatori si sono dimostrati disponibili e pazienti nelle motivanti esperienze di simulazione. Grazie a questo utile servizio offerto dalla nostra scuola – concludono le allieve – , abbiamo potuto conseguire il patentino, comprendendo l’importanza dei corretti comportamenti da assumere come utenti della strada, per evitare il rischio di incidenti, oramai all’ordine del giorno. Ringraziamo, quindi, tutte le istituzioni che hanno garantito la realizzazione del Progetto Icaro, nella speranza che tali proposte siano rinnovate nei prossimi anni a favore dei giovani che, come noi, si approcciano all’uso del ciclomotore, nella mobilità quotidiana”. Le attività formative, richiamate dall’UfficioScolastico Provinciale di Lecce con una nota del 12 Febbraio u. s. (Prot. 852/GSA), riflettono una road map articolata e ricca di proposte didattiche:incontri teorico-pratici con funzionari delle forze dell’ordine; analisi del contenuto di materiale multimediale specifico e accesso ai sussidi messi a disposizione dall’Università “La Sapienza” di Roma (Facoltà di Psicologia); disponibilità di aule dotate di computer e videoproiettore; allestimento di un’area destinata ad ospitare la Fondazione ANIA, con circuito attrezzato per mini corsi di guida sicura su ciclomotore; presenza di guide appartenenti alla Federazione Motociclistica Italiana; opportunità di impiego di veicoli messi a disposizione dall’Associazione Nazionale Ciclo e Motociclo Accessori (ANCMA); uso gratuito di abbigliamento funzionale alle esercitazioni connesse. Le attività del progetto in parola – rileva il Virgilio Stefanelli, docente referente per le attività di Educazione Stradale – si inseriscono a coronamento di quelle già previste in tale settore dal Piano dell’Offerta Formativa dell’Istituto Siciliani, a decorrere dall’Anno Scolastico 2002/2003. Il Ministero della Pubblica Istruzione, peraltro, da circa sette anni sostiene a livello interistituzionale la campagna di sicurezza stradale, orientata a diffondere la cultura della legalità, favorendo negli adolescenti l’assunzione di corretti comportamenti, in tutti i settori della società civile”. Lo scenario della buone pratiche tra amministrazioni, per questi motivi, registra ulteriori conferme nel pianeta di istruzione e formazione salentino, anche in virtù di una logica interpretativa orientata a considerare la strada un luogo di incontro, progresso e civiltà.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!