Tomsport Casarano. Bronzo ai campionati regionali

Soddisfazione per gli allievi serie C artistica maschile

La palestra “Tomsport” di Casarano ha ospitato sabato scorso la seconda prova del Campionato Regionale Allievi della serie C di ginnastica artistica maschile

Alla presenza del pubblico delle grandi occasioni i ginnasti della società casa-ranese ospitante hanno conquistato una medaglia di bronzo grazie al totale di 141,65 punti ottenuto. Davanti ai salentini si sono piazzate l’“Angiulli Bari” (prima con 145,95 punti) e “La Rosa Brindisi” (seconda con 144,70 punti). Secondo il regolamento, ogni società in gara doveva cimentarsi nelle quattro specialità dell’artistica: corpo libero, volteggio, sbarra e parallele. La “Tom-sport” di Casarano ha partecipato con due squadre, ma è stata quella compo-sta da Alessio Grecuccio, Luciano Morciano e Stefano Toma, che da diversi anni si cimentano in questo campionato, a salire sul terzo gradino del podio. Invece Alessandro Ozza, Andrea Inguscio ed Emanuele Stifani, alla loro prima esperienza agonistica, si sono piazzati al 6° posto. Entrambe le squadre parte-ciperanno comunque alla terza Prova del Campionato, in programma a Mo-nopoli il 30 marzo prossimo e valevole per l’accesso alla fase interregionale. Nel frattempo, il 1° marzo, i piccoli aspiranti ginnasti salentini di età compre-sa tra i 4 ed i 13 anni saranno impegnati nel Campionato Provinciale “Trofeo Giovani” (per i bambini fino ad 8 anni) e “Trofeo Ragazzi” (dagli 8 anni in su), riservati a chi si avvicina per la prima volta alla ginnastica artistica. Nel Palaz-zetto di via Merine, a Lecce, che ospiterà l’evento, è prevista la presenza di circa 120 bambini in rappresentanza di diverse associazioni sportive provin-ciali: Consorzio “Delfino-Salento” di Lecce, “Fitness Point” di Matino, “Gynnika Sport” di Miggiano, “Auxesia” di Maglie, “Wellness Studio” di Tig-giano e “Tomsport” di Casarano.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!