Acas. Ritiro dei premi

Si conclude la lotteria

Ultimi giorni utili per il ritiro dei premi della lotteria bandita nel periodo natalizio dall’Acas (Associazione Commercianti, Artigiani e Servizi) di Casarano a sostegno del progetto di restauro dell’antica tela “Le Anime del Purgatorio” della locale chiesa Matrice

Entro la fine del mese di febbraio quanti sono in possesso dei biglietti vincenti potranno ritirare i rispettivi premi contattando il presidente dell’associazione Antonio Fabbiano. L’Acas ha, infatti, deciso di investire in cultura sponsorizzando l’opera di restauro della tela attribuita a Giovanni Andrea Coppola condotta dalla ricercatrice casaranese Luciana Margari. La preziosa tela è stata già trasportata dalla chiesa matrice presso i locali di palazzo De Donatis, in via Roma, messi a disposizione gratuitamente dall’Unione Cooperativa di Consumo. La Margari lavora già da cinque anni sulla tela che proprio grazie ai suoi studi è stato possibile attribuire al Coppola, noto pittore gallipolino del 1600. La tela, alta 3,48 metri e larga 2,38, è collocata sul terzo altare a destra dall’ingresso principale ed il suo progetto di recupero è stato approvato dalla Sovrintendenza. Questo l’elenco dei biglietti vincenti e dei premi assegnati: un computer portatile al possessore del biglietto numero 9581; un sito internet professionale al numero 1792; un set trolley da viaggio al 9431. A seguire tre soggiorno vacanza Company Club (ai numeri 7089, 6104 e 3124), una giacca di lana (8228), un piatto foglio oro con rose rosse (2615), un completo intimo reggiseno e slip (3904), un cuscino tafta (8061), un bagnoschiuma più crema corpo dell’Erbolario (7398), un cesto di prodotti tipici Salentini (2542), un cesto di cioccolatini (6295), scarpe ballerine Dennyrose (9541), un Peluche Gallinella (6907) ed un orologio da polso (2270).

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!