Raccolta differenziata. Tutti i numeri

Pubblicate le statistiche

Nell’anno 2007, la percentuale di raccolta differenziata nel territorio comunale si è attestata al 14,73%. Palazzo dei Domenicani ha reso noto i dati relativi alla raccolta differenziata gestiti dalla ditta appaltatrice la ”Geotec Ambiente”

Nel dettaglio, su un totale di 11.631,83 tonnellate di rifiuti, la raccolta distinta di carta e cartone, plastica e vetro ha raggiunto le 1.713,19 tonnellate, pari appunto al 14,73%. Non è un risultato che può riempire d’orgoglio amministratori e cittadini, ma risulta decisamente migliore della raccolta differenziata dall’anno prima, quando si raggiunse appena il 6,5% (si tratta sempre di un incremento superiore al 100%). Siamo, però, lontani dal 35% di differenziata previsto dal decreto “Ronchi” per il 2007 e lontanissimi dalla percentuale (45%) fissata dalla Regione Puglia per il 2008. Per spiegare questo modesto risultato, tuttavia, il governo cittadino qualche attenuante ce l’avrebbe. Nel 2007, per esempio, il servizio di raccolta differenziata non copriva l’intero territorio cittadino e, a tutt’oggi, non è stato ancora coperto per intero. Il risultato, tra l’altro, è condizionato anche dall’incertezza relativa al contenzioso in atto tra l’Ato Le/3 e la ditta appaltatrice. La “Geotec Ambiente”, infatti, se dovesse soccombere nel giudizio perderebbe l’appalto del Comune di Casarano e di altri paesi dell’ambito di bacino. “Il dato è ancora piuttosto basso, segno evidente che bisogna ancora fare molto in quella direzione”, ammette l’Assessorato all’Ambiente in una nota diffusa ieri. Quanto emerge dai dati presentati per il rione “Pietra Bianca”, invece, conferma che il progetto pilota, iniziato il 1° settembre 2006 e che si sta sperimentando in uno dei quartieri a più alta densità abitativa della città, continua a fornire buoni riscontri. In questo rione, infatti, nel 2007 la percentuale della raccolta differenziata ha raggiunto il 33,06%, una notevole impennata rispetto alla media cittadina, pari a 103,61 tonnellate su 313,38 di raccolta totale di rifiuti, mantenendo pressoché inalterati i valori già riscontrati dopo appena 4 mesi dall’entrata in vigore del servizio. L’amministrazione comunale sottolinea in modo particolare il dato del quartiere a nord della città, dove la raccolta porta a porta di tutti i rifiuti, compreso il cosiddetto “umido”, ha determinato l’eliminazione dalle strade dei tradizionali cassonetti. Forse solo l’estensione del progetto sperimentale su tutto il territorio comunale, insieme ad una capillare campagna di informazione, darebbe slancio alla differenziata. Intanto, nelle prossime settimane, la “Geotec Ambiente”, di concerto con gli uffici comunali competenti, provvederà a ultimare il servizio di consegna dei contenitori per la raccolta differenziata alle abitazioni del centro storico, così da completare l’intero territorio comunale.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!