Università. Premio per l'innovazione tecnologica

Un ricercatore premiato dal Ministro Nicolais

Il ricercatore Alessandro Sannino, del Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione dell’Università del Salento è stato premiato a Milano con il “Premio Eureka per l'Innovazione Tecnologica”, promosso dall'UGIS, Unione dei giornalisti scientifici italiani, in collaborazione con il Ministero dell'Università e della Ricerca

Il Premio è stato consegnato al Circolo della Stampa di Milano, dal Presidente e Vicepresidente dell'Ugis, alla presenza del Ministro Luigi Nicolais, con il quale Sannino collabora da anni nelle sue attività di ricerca. E proprio Nicolais sarà a Lecce il prossimo 22 gennaio in occasione della cerimonia di intitolazione dell’Aula Y1 del Corpo Y della Facoltà di Ingegneria, al compianto Angelo Rizzo. Alla cerimonia parteciperà il Magnifico Rettore Domenico Laforgia. Questa la motivazione del premio consegnato a Sannino: “Giovanissimo ricercatore che ha saputo indirizzare gli importanti risultati delle sue ricerche direttamente verso applicazioni di innovazione tecnologica. Affiancando spirito imprenditoriale alle sue potenzialità scientifiche, che gli hanno consentito di ottenere decine di brevetti nazionali ed internazionali, ha creato Spin Off di successo. Applicando in Italia i risultati di attività di ricerca da lui svolte anche all'estero, ha creato innovative strutture nel settore della bioingegneria. i successi raggiunti lo rendono un testimone delle potenzialità che può esprimere la creatività dei giovani ricercatori nel nostro Paese.”. Il Direttore del Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione Lorenzo Vasanelli esprime la sua profonda soddisfazione per il prestigioso riconoscimento conseguito da Alessandro Sannino per la sua intensa attività di ricerca.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!