Incontro con Mantovano e Congedo

Un dibattito a Collepasso

Simona Manca, coordinatore provinciale Circoli de “La Città”, esprime il suo resoconto sull'incontro con Mantovano e Congedo tenutosi sabato scorso a Collepasso

Un drammatico filo “rosso” lega l’esperienza di governo di un piccolo centro come Collepasso al bilancio dell’operato dell’esecutivo nazionale: la sinistra ha fallito a tutti i livelli, vittima delle proprie contraddizioni interne e dell’incapacità di esprimere politiche affrancate dal ricatto ideologico. Di tutto questo si è parlato sabato 12 gennaio nel corso dell’incontro organizzato a Collepasso dal circolo locale de “La Città – Progetto per il Salento” intitolato “Dal Comune al Governo nazionale, il fallimento della sinistra e la necessità di una svolta”. Introdotti dal Coordinatore de “La Città” di Collepasso Luigi Felline, sono intervenuti il Responsabile provinciale del movimento Simona Manca, il Coordinatore giovanile Giovanni Costantini, i Segretari regionale e provinciale di “Azzurro Popolare” Aldo Aloisi e Salvatore Perrone, il Consigliere regionale Saverio Congedo e il Senatore Alfredo Mantovano. Nelle parole dei relatori il senso di un disastro palesemente avvertito da tutti i cittadini e non già figlio di strumentali letture faziose. Il fallimento dell’Unione è totale, da Collepasso alla Provincia di Lecce, dalla Regione Puglia a Palazzo Chigi. Lo dicono i fatti e quei numeri che non si piegano alle grottesche giustificazioni accampate dal centrosinstra. Così il Consigliere Saverio Congedo ha tracciato le linee della catastrofica esperienza regionale targata Vendola, un impasto di promesse alimentate ad arte in campagna elettorale (sanità, agricoltura, politiche sociali e giovanili…) e puntualmente disattese una volta in sella. Non bastassero le parole al vento, si sono unite clientele e decisioni scellerate che hanno prodotto voragini di bilancio (vedi la disastrata sanità) determinando un aumento delle tasse (Irpef, Irap e benzina) e servizi sempre più scadenti. Da Bari a Roma, passando per Napoli. Come ha ricordato il Senatore Alfredo Mantovano, il fallimento della sinistra non risparmia la Campania dove l’allarmante emergenza rifiuti è tutta da ascrivere all’irresponsabilità politica del governatore Bassolino e al talebanismo pseudo-ambientalista di marca “verde”. Infine Palazzo Chigi, del tutto incapace di governare l’attuale congiuntura politico-economica. Una su tutte: l’ingente extragettito fiscale, non già effetto della lotta all’evasione come propagandato da Prodi e Padoa Schioppa, impiegato per una riforma delle pensioni ideologica e antistorica. Il filo “rosso” si chiude e forma un nodo scorsoio attorno alla gola degli italiani. E’ necessario scioglierlo prima che sia troppo tardi. Simona Manca Coordinatore provinciale Circoli de “La Città”

Leave a Comment