Parabita. Materiale pedopornografico nel pc di Compagnone

Conclusa la perizia dei carabinieri del Norm

La posizione di Luigi Compagnone, marito di Jole Provenzano, uccisa dalla madre di un bambino che ha dichiarato di essere stato molestato sessualmente dall'uomo, si aggrava. I carabineiri hanno rinvenuto materiale pedopornografico nel suo pc

La perizia compiuta dai carabinieri del Norm di Casarano sul computer di Luigi Compagnone, 81enne di Parabita ferito dalla madre di un bambino che ha dichiarato di aver subito molestie sessuali (la moglie, Jole Provenzano, è invece stata uccisa dalla donna), è stata portata a termine. Si aggrava la posizione dell’anziano, iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di pedofilia nonostante abbia sempre negato di aver usato particolari attenzioni nei confronti del piccolo. Dall’analisi del suo computer portatile, infatti, sarebbe spuntato materiale pedopornografico, tra cui immagini e filmati, scaricato da siti frequentati da pedofili anche di altre nazioni europee. Al momento, l’intero contenuto del computer è all’attento vaglio della magistratura.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!