Liceo Siciliani e Goethe Institute per la lingua tedesca

Consegna dei diplomi

Si è svolta nei giorni scorsi, presso l’aula Magna dell’Istituto Pietro Siciliani di Lecce, la cerimonia di consegna dei diplomi di certificazione esterna di lingua straniera

Diciannove studenti del Liceo Linguistico, frequentanti le classi 3A, 3B, 4A e 4B, accompagnati dai rispettivi docenti di Lingua e Civiltà tedesca, hanno ricevuto il titolo finale previsto dai percorsi di studi glottodidattici, organizzati per il perseguimento dei livelli A1/Fit 1, A2/Fit 2, B1/ZERTIFIKAT DEUTCH. La maggioranza degli allievi afferenti alla scuola salentina ha concluso le prove di verifica, riportando il massimo della valutazione (sehr gut ottimo) e dimostrando al contempo consolidate abilità d’uso dell’idioma in situazioni funzionali-comunicative, armonizzate all’insegna della disponibilità multietnica verso la civiltà di altri Paesi. A premiare gli studenti e le studentesse è intervenuto il dirigente scolastico – Carlo NESTOLA – con Adriana Renna Rogges, quale Presidente dell'Istituto di Cultura Italo-Tedesca afferente al Goethe Institute. L’ente in parola, test center per la regione Puglia e soggetto certificatore della seconda lingua a livello internazionale, aderisce alla Confederazione delle Associazioni di cultura italo-tedesca e rappresenta un centro internazionale di formazione d’eccellenza, supportato dal patrocinio dell'Ambasciata della Repubblica Federale di Germania a Roma, nonché dall’accreditamento presso il Ministero della Pubblica Istruzione, per la formazione del personale docente. Le proposte di apprendimento elaborate in tali percorsi – evidenzia il dirigente del Siciliani – coniugano l’offerta formativa del nostro Liceo con una vasta gamma di iniziative dedicate: si attivano, infatti, corsi con docenti madrelingua, sessioni d’esame con certificazione esterna, itinerari di aggiornamento per gli esaminatori d’area. Gli allievi dell’indirizzo linguistico che optano per il tedesco, a decorrere dal terzo anno di studi, hanno l’opportunità di frequentare un curricolo ordinario, connotato da una struttura modulare organica e interdisciplinare che consente di sostenere i test per il conseguimento dei livelli riconosciuti di certificazione, rientranti nel quadro dei crediti formativi per la scuola e l'Università. Il syllabus implementato, inoltre, nel tenere conto dei criteri fissati dal Quadro Comune Europeo di Riferimento, richiede – in sintonia con le più accreditate strategie di settore – una full immersion finale, dedicata alle simulazioni d’esame.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!