Assemblea provinciale per il PD

Incontro con Teresa Bellanova

Il Partito Democratico è stato impegnato alcuni giorni fa in un'assemblea provinciale guidata dalla coordinatrice del partito salentino Teresa Bellanova

Sono istituiti n. 110 Circoli Territoriali del PD così composti: 94 nei comuni della provincia di Lecce, 10 nelle seguenti frazioni: Montesardo, Felline, Marittima, Collemeto, Noha, Merine, Barbarano, Vignacastrisi, Galugnano, Lucugnano e Gemini, e nelle 5 Circoscrizioni della città capoluogo. Le Assemblee dei Circoli Territoriali del PD si svolgeranno nei giorni 9 e 10 febbraio 2008 e precisamente sabato 9 febbraio si terranno le Assemblee per il dibattito politico e le decisioni relative agli adempimenti tecnico-amministrativi e alla presentazione delle candidature; domenica 10 avranno luogo le votazioni per la elezione degli organismi dirigenti e dei delegati all’Assemblea provinciale. In particolare, con riferimento agli adempimenti previsti, le Assemblee di Circolo dovranno decidere la composizione del numero dei componenti il Coordinamento che terranno conto del numero dei partecipanti alle primarie del 14 ottobre: da 8 a 14 membri nei Circoli con meno di 150 elettori alle primarie del 14 ottobre; da 10 a 20 membri nei Circoli con un numero di elettori tra 150 e 300; da 16 a 30 membri nei Circoli con un numero di elettori tra 301 e 600; da 20 a 40 membri nei Circoli con un numero di elettori tra 601 e 1100; da 26 a 50 membri nei Circoli con un numero di elettori tra 1100 e i 2500; da 40 a 80 membri nei Circoli con un numero di elettori superiore a 2500. L’attività di preparazione delle Assemblee e delle Elezioni nei Circoli territoriali sarà curata da un Garante nominato dalla Coordinatrice provinciale coadiuvato dai due segretari sezionali dei partiti di provenienza che cureranno, pertanto, sia gli aspetti organizzativi della convocazione delle Assemblee, sia l’attività di consegna dei Certificati di fondatore del PD a tutti gli elettori del 14 ottobre che ne faranno richiesta. Nei comuni in cui ricadono Circoli territoriali aventi sede anche nelle frazioni il Coordinamento Comunale si compone con l’unificazione dei rispettivi Coordinamenti di Circolo. Tale organismo provvede pertanto all’elezione nel territorio comunale di un unico coordinatore cittadino. Teresa Bellanova, coordinatrice provinciale del PD salentino, è intervenuta durante l’assemblea provinciale dello stesso partito. In primo luogo la coordinatrice ha voluto sottolineare il perché della riunione del Pd a 44 giorni dal 24 di novembre. “Questo ritardo – spiega Bellanova – non è dovuto ad un'idea personalistica di politica, perché credo che la politica sia partecipazione, coinvolgimento, lavoro in comune. Questo ritardo non è dovuto nemmeno alla necessità di dirimere chissà quali contrasti. Semplicemente, fino al 21 dicembre siamo stati impegnati in Parlamento per la Finanziaria, i Decreti fiscali e il Decreto sicurezza”. Per queste ragioni durante la riunione è stata votata una proposta di delibera provinciale proponendo inoltre la costituzione di 110 circoli territoriali, uno in ogni comune e nelle frazioni dove le componenti fondative del PD hanno una sezione organizzata, e più circoli nella città di Lecce. “Questo perché – continua la coordinatrice – credo nella costruzione di un partito diffuso e ramificato nel territorio, che ogni cittadino può incontrare. I partiti, dove sono aperti, diffusi e vicini ai cittadini, sono uno strumento di democrazia e di partecipazione alla vita pubblica. Propongo organismi dirigenti ampi per ogni singolo circolo, perché la maggior parte di coloro che hanno voglia di misurarsi con la politica devono averne l'opportunità”. Dopo l'intervento conclusivo della coordinatrice, l'assemblea ha approvato all'unanimità sia la proposta di delibera provinciale avanzata, sia la nomina di Fernando Carlà a tesoriere provinciale.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!