L'amore di un prete per una donna sposata

Distrutta una famiglia

E' giusto non permettere ai preti il matrimonio? Quali poi le conseguenze di tale proibizione? Una riflessione da parte di un nostro lettore

Nella bianca Ostuni (BR) un coniuge accusa la moglie di relazione con un sacerdote accusandoli di aver distrutto l'armonia familiare. Le prove ritenute incontestabili, non solo per i costosi regali del prete alla figlia, ma soprattutto per i messaggi altamente confidenziali inviati con SMS alla donna, poi scoperti dal marito. Rinvenute pure le preghiere della bambina a Gesù per la salvezza della sua famiglia. La storia ripresenta, tra l'altro, il secolare problema dell'innaturale celibato imposto ai preti con tutte le inevitabili, gravi conseguenze che si registrano sul loro comportamento. Come si ricorderà, fino all'XI sec. i sacerdoti si sposavano, problema affrontato durante il Concilio Vaticano II, poi affossato con la creazione di una commissione di studio, ancora in piedi. Certo la sessuofobia è la componente di ogni confessione, dura a morire, ma oggi appare sempre più insostenibile e indifendebile. Giacomo Grippa, Uaar – circolo Lecce

Leave a Comment