Ugento discuta di riqualificazione urbana

Proposta di adesione da parte di Nico Giannuzzi, vicepresidente del Consiglio comunale di Ugento

Nico Giannuzzi, vicepresidente del consiglio comunale di Ugento, propone un ordine del giorno, da approvare in consiglio comunale, relativo alla realizzazione dei “Programmi di riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile”

In data 2 settembre 2008, la Giunta regionale ha indetto un bando di concorso per la realizzazione dei “Programmi di riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile”. Nico Giannuzzi, vicepresidente del Consiglio Comunale di Ugento, ha presentato tempestivamente una proposta di ordine del giorno, da sottoporre all’approvazione del Consiglio, al fine di impegnare il sindaco e la giunta a valutare, anche in termini economici, la possibilità di partecipare al bando. In un comunicato diffuso dalla Democrazia Cristiana di Ugento, Gruppo Consiliare di appartenenza di Giannuzzi, si precisa che tali programmi prevedono il recupero (attraverso opere di manutenzione straordinaria, risanamento igienico sanitario e ristrutturazione) o la realizzazione di nuovi alloggi da destinare sia a coloro che hanno i requisiti per accedere all’edilizia residenziale pubblica sovvenzionata, sia a giovani coppie, anziani e diversamente abili. Prevedono anche il miglioramento delle infrastrutture dei quartieri caratterizzati da condizioni di forte disagio abitativo. I programmi sono predisposti dai Comuni, anche su iniziativa degli Iacp o di operatori privati (imprese, cooperative, fondazioni, ecc.). La realizzazione di tali programmi avviene attraverso finanziamenti con fondi statali e con il cofinanziamento regionale: per la Puglia le risorse stanziate ammontano complessivamente ad euro 24.073.694, 65. E’ prevista anche una quota di cofinanziamento comunale in misura pari ad almeno il 14% del finanziamento complessivo Stato-Regione in relazione a ciascuna proposta di intervento. Tale requisito è irrinunciabile, nel senso che, qualora non sussista, il programma presentato non è ammissibile. Ai fini della partecipazione al bando, i sindaci dei Comuni presentano alla Regione domanda corredata della delibera di Consiglio Comunale di approvazione del Programma di riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile (di importo non inferiore ad 1,5 milioni di euro per i Comuni, come quello di Ugento, con popolazione fino a 15.000 abitanti) contenente eventuale adozione della variante urbanistica. La mancanza di tale provvedimento rende il Programma non ammissibile. La domanda di finanziamento dei Programmi, corredata da apposita documentazione, dovrà essere inviata alla Regione entro e non oltre 180 giorni dalla data di pubblicazione del bando di concorso (4 settembre 2008). Una commissione composta da due rappresentanti ministeriali, due rappresentanti regionali e due rappresentanti dell’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) valuterà e selezionerà le proposte presentate dai Comuni. I lavori della commissione dovranno concludersi, con la predisposizione di apposita graduatoria, entro 60 giorni dalla data di scadenza della presentazione delle proposte.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!