Lecce, 7 in pagella

Positivi i bilanci

Moody’s, società internazionale specializzata nella certificazione dei bilanci degli enti pubblici e privati, ha confermato il rating A3 per il Comune di Lecce. Ovvero: conti non a rischio

Com’è noto, il rating è l’indicatore di qualità del Bilancio dell’ente e consente di classificarlo secondo la propria rischiosità nel credito. In particolare il rating A3 determina per il Bilancio del Comune di Lecce una valutazione di rischio per il 2006 equivalente al livello 7 su una scala che va da 1 a 21 (dove 1 rappresenta il livello più basso di rischio). La conferma del riscontro positivo si associa ad una ulteriore valutazione di Moody’s che sottolinea “il percorso di miglioramento gestionale rispetto alle analisi precedenti e che viene evidenziato dal perdurare di condizioni di stabilità politica ed incremento della efficienza amministrativa”. La società sottolinea, peraltro, l’efficace politica fiscale perseguita dall’ente ed in prospettiva futura auspica, con il completamento degli investimenti, “un ulteriore miglioramento dell’indice”. L’analisi di Moody’s, in definitiva, conferma la bontà dell’azione amministrativa anche nell’ultimo periodo e le lusinghiere credenziali dell’ente, uno dei pochi in Italia a dotarsi di doppio rating (oltre a Moody’s, anche Fitch Ratings certifica il Bilancio comunale) e quindi della doppia certificazione di qualità da parte di un soggetto terzo ed imparziale.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!