Vino novello. In festa a Leverano

Tre giorni di enogastronomia, cultura, musica e folklore

Nelle giornate del 9, 10 ed 11 novembre non prendete impegni. Torna a Leverano “Novello in festa”, la rassegna internazionale di enogastronomia, cultura, musica e folklore che quest’anno compie dieci anni. Il programma della tre giorni sarà fitto fitto di appuntamenti da non perdere

Nella suggestiva cornice del centro storico di Leverano, a pochi chilometri da Lecce, si svolgerà anche quest’anno, per la decima edizione, il “Novello in festa”. Non mancheranno certamente gli stands allestiti per degustare il vino novello e le specialità tipiche del territorio, mentre negli slarghi, agli incroci, lungo le stradine, verranno riproposti, contemporaneamente, numerosi spettacoli di animazione, gruppi musicali, teatrali, ecc. Dal 2004, nell’ambito di “Novello in Festa”, allo scopo di fornire una ribalta adeguata alla migliore produzione pugliese del settore, è stato organizzato il “Salone del Vino Novello di Puglia”. In considerazione del positivo riscontro conseguito, l’iniziativa è stata riproposta nei successivi anni 2005 e 2006, diventando una componente fissa della manifestazione. Nella corrente edizione, su richiesta di numerose aziende, diventerà anche una rassegna dei migliori vini di Puglia: “Salone dei novelli e vini di Puglia”, sarà ospitato, ancora un volta, nel suggestivo chiostro del Convento di S. Maria della Grazie. Ma “Novello in Festa”, visto tradizionalmente anche come divertimento, quest’anno proporrà momenti di cultura e di impegno sociale di elevato spessore, così come è dimostrato del tema adottato “L’Italia e l’ONU contro la fame nel mondo”, collegato alla “Giornata Mondiale dell’alimentazione” organizzata con il coordinamento del Ministero degli Affari Esteri, reso possibile grazie alla Provincia di Lecce e all’Istituto di Cultura del Mediterraneo ed è strettamente collegato con il progetto “Salento Negramaro”. “Novello in Festa”, grazie al protocollo d’intesa sottoscritto tra il Comune di Leverano e la Provincia di Lecce, è stato inserito tra le manifestazioni INTERREG III A Italia-Grecia 2000-2006, per la promozione dei prodotti tipi locali e di quelli dell’isola greca di LEFKADA, con la presenza, nelle giornate di NOVELLO IN FESTA dei partner del progetto con dei meeting appositamente organizzati e con momenti culturali legati a tale progetto comunitario. Sempre nell’ambito delle misure comunitarie INTERREG III A Italia-Grecia verrà presentato il progetto “TERRE PARLANTI”, compreso un programma di “Laboratorio Urbano Aperto” e con un concerto rock di apertura della manifestazione, il 5 novembre (ore 21,30 – Villa Comunale) “…aspettando novello in festa…” con i Leitmotiv – classificatisi al primo posto di Arezzo Wave Puglia 2007. Si aspetterà, così, la mezzanotte per poter stappare la prima bottiglia di novello. La manifestazione sarà inaugurata il 9 novembre, con la presenza di MANDIAYE N’DIAYE, il popolare Arlecchino nero, accompagnato dai suoi formidabili percussionisti, conosciuti a livello internazionale per le battaglie contro la “povertà nel mondo”, con uno spettacolo di grande richiamo, per sensibilizzare ancora una volta l’opinione pubblica al superamento delle criticità che portano a vecchie e nuove povertà. All’inaugurazione prenderà parte anche il Ministro delle Politiche Agricole Paolo De Castro, che sarà presente anche al tradizionale convegno di apertura. Seguirà la consegna del “Premio Novello”, intitolato allo storico leveranese “Girolamo Marciano”, del “Premio Novello per l’informazione”, riservato a quanti hanno contribuito allo sviluppo della cultura locale, nonché degli altri riconoscimenti, che, negli anni passati, hanno visto premiati personaggi di prestigio e di fama internazionale. Sabato 10, oltre agli animatori ed ai gruppi musicali dislocati nel centro storico, verrà presentato, come evento unico in assoluto, uno spettacolo musicale di UCCIO ALOISI e dalla BANDA NAZIONALE di MALTA (Imperial Band Club). La presenza anche di Mr. Joseph MUSCAT eurodeputato maltese e vice- presidente degli Affari Economici dell’U.E., nonché del responsabile tecnico David BARTOLO, dimostra l’interesse della comunità maltese a rafforzare i legami con la nostra realtà territoriale. L’11 novembre, serata finale, è fissato il grande concerto del cantante palestinese NABIL e dei RADIODERVISH, da anni impegnati a portare nelle piazze, con la loro musica, i temi della pace e la denunzia delle disuguaglianze sociali. Nell’occasione, presso la Biblioteca Comunale, ci sarà l’esposizione ed illustrazione delle attività di cooperazione allo sviluppo in Senegal ed in Palestina condotta dall’ I.C.M. (Istituto di Cultura del Mediterraneo) e della Cooperativa Equo e Solidale. Tra l’altro, verrà presentata la mostra fotografica “oltre il muro”, sulla vita quotidianamente drammatica nei Territori circondati dal muro. Ma la festa riserva altro ancora. Ci sarà la presentazione, anche alle scuole, del progetto di educazione alimentare e della relativa mostra, a cura dell’assessorato alle risorse Agroalimentari della Regione Puglia, il convegno dell’U.N.P.I. (Unione Nazionale delle Proloco D’Italia) sul tema “Proloco, un territorio in movimento per l’identità dei luoghi”, la presentazione del progetto comunitario Interreg III Grecia-Italia 2000-2006 LOC.PRO “supporto e promozione dei prodotti tipici locali” a cura della Provincia di Lecce, gli sbandieratori “I CARVINATI” della città di Carovigno, ed altro ancora. Sono in preparazione, dagli operatori turistici locali, alcuni “pacchetti” particolarmente vantaggiosi per il week-end 9-11/11/2007. I visitatori saranno accompagnati alla scoperta di un territorio interessante (Lecce con il suo barocco dista solo 15 km. ed il mare di Porto Cesareo meno di 10) e potranno visitare vigneti e cantine, aperte per l’occasione, chiese, imponenti castelli, masserie fortificate, trulli.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!