Tre punti per ripartire

Contro il Modena il Lecce fa il massimo risultato anche se non con una buona prestazione

La superiorità numerica non si è vista quasi mai, ma i giallorossi sono riusciti ugualmente a conquistare i tre punti necessari a non aumentare il divario con la vetta della classifica. Comunque, una vittoria che, ci si augura, servirà alla squadra a ritrovare serenità.

Lecce-Modena è una gara fondamentale per i giallorossi: ai fini della classifica il massimo risultato è indispensabile per non aumentare il divario che li separa dalla vetta, a livello morale è indispensabile per aiutarli a superare un momento non facile dovuto alla scomparsa del magazziniere Antonio De Giorgi, che, come ricordiamo, è venuto tragicamente a mancare la scorsa settimana, proprio in campo al termine di un allenamento, folgorato da un fulmine. Il Lecce parte in avanti, nei primi quattro minuti di gioco ottiene tre corner, ma poi il ritmo cala inspiegabilmente, ma la monotonia di gioco viene interrotta al 16’ quando Abbruscato, su cross di Ariatti, mette in rete di testa, per il gol dell’1 a 0. Appena quattro minuti dopo è il Modena a proporsi dalle parti di Rosati con un colpo di testa di Tamburini che, su cross svetta su tutti, ma il pallone è di poco a lato. Di seguito due gli episodi che condizioneranno la gara, per assurdo due episodi che metteranno in seria difficoltà il Lecce. Al 28’ Gozzi atterra Tiribocchi lanciato in area, il giovane modenese era già ammonito e viene espulso dal Signor De marco, stessa sorte per Frey al 38’, ancora vittima del fallo Tiribocchi ed ancora una doppi ammonizione. Il Modena resta in nove ma diviene più agguerrito, lotta su ogni pallone e si chiude dietro e per il Lecce la gara si fa in salita. All’inizio della ripresa, Tiribocchi è servito con un cross da centro campo, entra in area ma il tiro scomposto è di poco a lato. La superiorità numerica dei giallorossi c’è ma continua a non vedersi anzi è spesso il Modena a dettare i tempi di gioco. Il Lecce può solo far girare palla e tentare la conclusione da fuori area, come accade nelle occasioni a disposizione di Tiribocchi e Ariatti. All’11 mister Papadopulo chiama fuori Abbruscato per Valdes, ma l’ingresso del cileno non porta a di nuovo alla manovra giallorosa, mentre Mutti con l’inserimento di Nicoletti e Fantin mostra che ha tutte le intenzioni ( e ci sono anche le reali possibilità) di giocarsi un buon pareggio, ma dopo il palo al 31’ di Tiribocchi, arriva solo allo scadere dei minuti di recupero il gol del 2 a 0 ad opera di Vives. Non una bella prestazione dunque ma tre punti per ripartire.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!