Nardò acquista pubblici verdi

Il Comune per l'ambiente

Il Comune di Nardò, su proposta di Mino Natalizio, assessore all’Ambiente, ha approvato una delibera con cui è stato adottato lo strumento degli “acquisti pubblici verdi”

Quale atto di orientamento per gli acquisti che dovranno avvenire secondo i criteri della sostenibilità ambientale il Comune di Nardò nelle gare pubbliche terrà in considerazione gli aspetti ambientali. Si tratta di raggiungere un ambizioso obiettivo, entro il prossimo triennio, di una quota di “acquisti verdi” nella misura non inferiore al 30% del fabbisogno comunale complessivo. L’Assessorato all’Ambiente predisporrà, di concerto con gli altri assessorati coinvolti, un Piano d’azione comunale che valuti come razionalizzare i fabbisogni dell’Ente, individui prodotti e servizi sui quali applicare l’introduzione di criteri ecologici da inserire nelle procedure di acquisto, definendoli nel dettaglio, elabori un programma di formazione, informazione e sensibilizzazione agli “acquisti pubblici verdi” rivolto ai responsabili degli acquisti del Comune. “L’approvazione di questo atto che condivide le finalità di tutela ambientale e gli indirizzi di politica di sostenibilità perseguiti a livello regionale e nazionale – ha dichiarato l’assessore all’Ambiente, Mino Natalizio – ci consentirà, una volta raggiunto l’obiettivo, di accedere in condizioni preferenziali ai finanziamenti e ai contributi in materia ambientale, oltre che naturalmente perseguire una politica di sostenibilità dei consumi attraverso la riduzione dell’uso delle risorse naturali, la sostituzione delle fonti energetiche non rinnovabili con quelle rinnovabili, la riduzione della produzione di rifiuti e delle emissioni inquinanti, oltre che dei rischi ambientali”. “Da oggi – ha concluso Natalizio – chi prenderà parte alle gare indette dall’Amministrazione comunale dovrà fare i conti con i criteri di scelta di beni e servizi introdotti dalla Giunta comunale”.

Leave a Comment