Sbalzato dall'auto, travolto e ucciso

Tragico epilogo di una serata in discoteca

Sbalzato fuori dall'auto. Travolto e ucciso da una Citroen che non ha potuto evitarlo. Drammatico epilogo di una serata in discoteca tra amici. Matino piange la morte del 23enne Emanuele Carrozzo

Il corpo di Emanuele Carrozza, 23enne di Matino, giaceva sull’asfalto dopo il violento impatto che la Peugeot 206 sulla quale viaggiava aveva avuto con il guard rail. E i passeggeri della Citroen Berlingo non hanno proprio potuto evitarlo, quando sono passati da lì. Si è conclusa nel più terribile dei modi la serata in discoteca di un gruppo di ragazzi di Matino. Rimasti coinvolti in un incidente sulla Lecce-Gallipoli all’altezza dello svincolo per Galatone e poi spettatori della morte atroce del dell’amico Emanuele. La dinamica dello schianto è ancora al vaglio della polizia stradale di Lecce, intervenuta sul posto insieme ai vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli. Questi ultimi hanno dovuto lavorare per evitare che si sviluppasse un incendio, dato che dal serbatoio usciva benzina. A bordo con Emanuele c’erano Francesco Rossetto, 24enne, alla guida dell’auto, ed Emanuela Sabato, 32enne. I mezzi del 118 hanno condotto tutti i passeggeri delle due auto coinvolte nell’incidente presso gli ospedali. Se la caveranno con qualche ferita di non grave entità.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!