L'opposizione salva Antonica

Crisi al Comune di Galatina. Ma l’opposizione allontana il rischio caduta Antonica, che al terzo tentativo riparte

Chi si aspettava che anche al terzo consiglio comunale la fumata sarebbe stata nera e che sindaco e consiglieri tornassero a casa, si è sbagliato. La delibera sulla riqualificazione area Pug, ex D7 ha ricevuto i voti favorevoli di quasi tutti i consiglieri comunali, sia di maggioranza che di opposizione. La minoranza ha evidenziato l’importanza di continuare a garantire il governo della città, nonostante gli evidenti problemi dell’amministrazione di proseguire con la sua originale maggioranza. Annunciato inoltre dal sindaco, Sandra Antonica, nel corso della seduta, l’azzeramento della giunta. Ora si attende il rimpasto. Sull'argomento intervengono gli assessori Antonio De Matteis, Giuseppe Quida, Daniela Sindaco ed Enzo del Coco: “Abbiamo senza indugio rassegnato le dimissioni favorendo l’azzeramento della giunta ed assecondando le volontà del sindaco e della coalizione di centro sinistra. Tutto ciò allo scopo di esprimere la nostra fiducia al primo cittadino e garantire un rinnovato dialogo con la maggioranza. Il senso di responsabilità verso le istituzioni ci spinge inoltre ad adottare tutte le misure necessarie per preservare il governo della città sino alla naturale scadenza del mandato convinti come siamo che un lungo commissariamento di Galatina che si limiti alla ordinaria amministrazione, impedisca lo sviluppo della comunità e delle attività economiche”. Giuseppe Taurino, presidente dell'assemblea, in risposta ha sottolineato come il consiglio abbia dimostrato “di essere all’altezza del ruolo e delle funzioni attribuitegli dalle leggi e dai regolamenti vigenti, oltre che dal mandato elettorale, sottraendosi al gioco perverso dei veti incrociati, che talvolta impediscono di ‘amministrare’ nell’interesse di tutta la cittadinanza”. “Escludendo patti segreti, accordi trasversali sottobanco, improbabili conversioni sulla via di Damasco e quant’altro, registro con soddisfazione e moderata speranza – afferma Taurino – una libera ed episodica convergenza su importanti progetti di sviluppo economico e occupazionale della città e delle frazioni, lasciando a tutti, assenti compresi, il dovere e l’onere di una pubblica spiegazione ai cittadini”. Critico, invece, con il quadro politico che si è determinato il consigliere della “Puglia prima di tutto”, Antonio Pepe, che non ha gradito questo salvataggio in extremis della Antonica: “La sfacciata regia di qualche personaggio politico galatinese ormai giunto al capolinea, e la compiacenza di alcuni consiglieri di pseudo-minoranza – dichiara -, hanno definitivamente sancito il fallimento di questa esperienza di opposizione al governo Antonica. Il Pdl, componente importante ma non esaustiva dell’ormai ex centrodestra, con una mossa disgustosa e avventata, né partecipata né condivisa, ha deciso di subordinare l’interesse (e gli interessi) di pochi al patto stipulato nel 2006 con gli elettori”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!