Parte DIG.Eat Milano 2007

Diritto ed economia digitale si incontrano

Il Centro Studi & Ricerche SCiNT e KRILL srl con la collaborazione del circolo dei giuristi telematici slow food Milano presentano DIG.Eat – Milano 2007

DIG-Eat Milano nasce sull’onda del successo di DIG-Eat – Lecce “Una settimana di nuovi per-corsi della memoria e del gusto nella società dell'informazione” (http://digeat.lecce.giuristitelematici.it), dove economia digitale e diritto si sono intrecciati, immersi nelle tradizioni del Salento, dando vita a una serie di eventi che hanno consentito di fare il punto sui processi di dematerializzazione dei documenti fiscali e amministrativi già avviati in tutta Italia. DIG-Eat Milano vuole essere, ancora una volta, un appuntamento di assoluto rilievo nazionale, dove la Dematerializzazione e la Conservazione Sostitutiva dei Documenti verranno affrontati sia da un punto di vista legale e fiscale che da un punto di vista più pratico e concreto. Ampio spazio sarà dato agli innovatori che nelle loro aziende hanno già adottato tali processi. La manifestazione, infatti, stimolerà il confronto tra i massimi esperti del settore e chi realmente sta gestendo sistemi di dematerializzazione. Non mancherà, anche in questa edizione, un'atmosfera ricca di profumi di tipiche degustazioni, in una Milano sempre presa dagli impegni lavorativi, ma che si è resa internazionale anche da un punto di vista culinario. L’evento è diretto scientificamente da Andrea Lisi ed è progettato dall’Area Legale dello Studio Associato D&L e da Krill srl . Location dell’evento è l’Osteria del Treno. Per info, iscrizioni e richieste di sponsorizzazione KRILL srl: Laura Sabetta [email protected]

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!