Carrie si sposa

Le ultime indiscrezioni

La notizia non è verificata e fino a che non lo vedrò con i miei occhi non lo posso garantire. Ma è ciò che circola sul web. Io me ne sono imbattuta per caso. E ora attendo con ansia il film

Anticipazioni succosissime dal set di 'Sex and the City'. La pellicola, che vede protagoniste le quattro single più impenitenti di New York, riserverà moltissime sorprese ai fan della serie tv. Nel cuore di Manhattan si stanno svolgendo le riprese della rivisitazione del serial e i soliti ben informati fanno trapelare le prime indiscrezioni. Alla cattedrale di Saint Patrick un ciak ha attirato l'attenzione di molti curiosi: il matrimonio fra Carrie Bradshaw e Mr. Big. Un evento epocale per gli amanti del telefilm, che hanno seguito con trepidazione le vicende di Ms.Bradshaw. Quello che non era accaduto nelle puntate della HBO sembra così diventare realtà su grande schermo. Magie di celluloide. Questo ho letto giusto un minuto fa sulla home page di yahoo. Cioè, una si collega per controllare la posta elettronica e che cosa ci trova? Scoop (e che scoop!) su “Sex and the city”, il film. Perchè era ora di dire basta al telefilm (anche se io non me ne stanco mai; solo qualche settimana fa registravo tutte le puntate su Fox e poi, al ritorno dal lavoro, mi prendevo la mia pausa di mezz’ora stesa sul divano, a mangiare qualche schifezza in compagnia del mio programma tv preferito; peccato, non lo danno più; se sapete di qualche altro canale, per favore, fatemelo sapere). Ma solo per il film. Insomma, non poteva finire così. E dunque Carrie e Mr. Big si sposano? Forse? Giustizia andava fatta, e non solo per le quattro protagoniste della pellicola ma per tutte noi che ci rivediamo in loro. Piene di difetti, di fissazioni, di strane manie, dure, arrabbiate, e anche delicate. Insomma, se si sposi o meno io non lo so. Ma attendo con ansia di verificare di persona (non credo se non vedo) e, mi auguro, nel più breve tempo possibile. Quindi, datevi una mossa con queste riprese. Non resisto più!

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!