Aperte le iscrizioni al corso di orafo

Stage presso la scuola di Vicenza e aziende orafe salentine

Il Consorzio “C.Q.P. – Centro Qualità Puglia”, composto dal Gruppo di Azione Locale del Capo S. Maria di Leuca e da Harpo Management srl, comunica che sono aperte le iscrizioni al corso I.F.T.S. per la figura professionale di “tecnico superiore di designer orafo con sistemi cad/cam”

Il percorso formativo, per il quale la partecipazione è GRATUITA, è finanziato nell’ambito del POR PUGLIA 2000-2006, Misura 3.7 azione c) Avviso n. 1/2006 Determinazione Dirigenziale n. 148 del 17/03/2006, si svolge in Associazione Temporanea di Scopo tra il Consorzio C.Q.P. “Centro Qualità Puglia” di Tricase (capofila dell’A.T.S.), l’Accademia delle Belle Arti di Lecce, l’istituto Statale d’Arte “Nino Della Notte” di Poggiardo, il Laboratorio di Artigianato Orafo “ORIDEA di Borgia Alfredo” di Poggiardo, la società “ALEPH s.r.l.” di Lecce, in collaborazione con la Scuola d’Arte e Mestieri di Vicenza. L’attività formativa, che si svolgerà presso la sede formativa accreditata di CQP – Centro Qualità Puglia a Sanarica (Le) in Via Roma n. 20 (c/o Sede Municipale), si propone di formare risorse umane da impegnare nel settore dell’oreficeria, in grado di ideare, progettare e avviare un’attività di impresa artigianale in questo settore, attraverso l’utilizzo di tecnologie multimediali ed informatiche d’avanguardia. I destinatari del corso I.F.T.S. che avrà una durata di 1.200 ore, di cui 840 ore d’aula e 360 ore di stage in aziende del settore, saranno 19 giovani e adulti inoccupati ed occupati nel settore dell’artigianato artistico, di età inferiore a 35 anni, in possesso di diploma di istruzione secondaria superiore. L’accesso al percorso è consentito anche a coloro che non sono in possesso del diploma di istruzione secondaria superiore, previo accredito delle competenze acquisite in precedenti percorsi di istruzione, formazione e lavoro successivi all’assolvimento dell’obbligo scolastico. Qualora il numero delle domande d’iscrizione dovesse essere superiore a 19, verrà effettuata una selezione per l’accesso all’attività formativa. Al termine delle attività formative, superate le prove finali, sarà rilasciato un “Certificato di Specializzazione Tecnico Superiore”, valido nel mercato del lavoro nazionale e comunitario, nel quale verranno indicate le competenze professionali acquisite. La figura professionale di Tecnico Superiore di design orafo con sistemi CAD/CAM, definita dalla Regione Puglia come fortemente richiesta dal mercato regionale per lo sviluppo dell’oreficeria, racchiude in sé la definizione e le competenze specifiche nel settore dell’oreficeria e della progettazione grafica attraverso sistemi tecnologicamente avanzati. Il percorso ha l’obiettivo di creare e riqualificare specialisti nella produzione di oggetti con materiali preziosi, realizzati attraverso l’uso di tecniche e strumenti tecnicamente all’avanguardia. Le domande di partecipazione al corso dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12.00 del 16 ottobre 2007 alla sede legale del Consorzio C.Q.P., presso il Gruppo d’Azione Locale del Capo di S. Maria di Leuca, Piazza Pisanelli (Palazzo Gallone), 73039 Tricase (Le). La domanda può anche essere consegnata a mano. All’esterno della busta occorrerà indicare il seguente riferimento: “Domanda di partecipazione al Corso I.F.T.S. Tecnico Superiore di designer Orafo con sistemi CAD/CAM”. Presso la sede legale del Consorzio CQP a Tricase è aperto uno SPORTELLO INFORMATIVO, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 16.30 alle ore 18.30 (Tel. 0833.545312, Fax 0833.545313, e mail [email protected], www.galcapodileuca.it). Per maggiori informazioni e chiarimenti si può consultare il bando in versione integrale che è disponibile presso la sede legale di “CQP – Centro Qualità Puglia”, c/o il Gal Capo di S. Maria di Leuca a Tricase (Le) o reperibile sui siti internet www.galcapodileuca.it, www.harpomanagement.it, www.accademiabelleartilecce.com, www.isapoggiardo.it e www.alephsrl.it.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!