La Poli si esprime sulla questione catasto

La gestione al comune di Lecce

La proposta di Adriana Poli Bortone, vicesindaco di Lecce sulla questione della gestione diretta delle funzioni catastali

“Anche il Comune di Lecce potrà richiedere, a nostro avviso, entro il 3 ottobre, la gestione piena del catasto”. Così Adriana Poli Bortone, vicesindaco di Lecce e assessore alla Cultura, Politiche Comunitarie e Fascia Costiera si esprime alla luce delle novità che riguardano la gestione diretta delle funzioni catastali da parte delle amministrazioni comunali. “Un passo – continua – che è importante fare da subito per essere pronti nella fase successiva, allorché (realisticamente non prima del 2010) il governo (qualunque esso sia) dovrà procedere alla riforma degli estimi. Naturalmente occorrerà predisporre da subito, di concerto con le rappresentanza sindacali interne, la formazione del personale, valorizzando quanti sono disponibili all’interno dell’amministrazione. Come Alleanza Nazionale chiederemo al Sindaco Perrone di procedere in tal senso e di predisporre una delibera per la gestione delle funzioni catastali. Sarà poi importante intervenire in altra sede per discutere del tema della revisione degli estimi, un tema nel quale facilmente affiorano le impostazioni ideologiche. Come An, diciamo fin da ora che la revisione, pur necessaria, non può né deve risultare come “punitiva” per alcune categorie di cittadini, bensì – conclude il Vice Sindaco – elemento di equità e di razionalizzazione in un settore per troppo tempo trascurato”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!