Casarano vince a Taranto

Unione riconfermata alla guida della città

Gioisce anche Casarano per la vittoria di Ippazio Stefàno alle Comunali di Taranto. Il candidato dell’Unione che ha trionfato in terra tarantina ha origini casaranesi

C’è un’altra città pugliese che esprime soddisfazione per la schiacciante vittoria di Ippazio Stefàno detto “Ezio”. E’ Casarano dove il neosindaco di Taranto è nato e da dove proviene la sua famiglia. Qui, infatti, vivono ancora diversi suoi parenti, tra cui alcuni cugini di primo grado, come il suo omonimo, noto maestro elementare. Il padre del sindaco, Antonio, finiti gli studi, lasciò il suo paese natale e si arruolò nel corpo dei carabinieri. Dopo aver effettuato servizio in varie parti d’Italia e dopo essersi sposato, si stabilì a Taranto dove divenne comandante dei vigili urbani. Quando sua moglie rimase incinta, in pieno conflitto mondiale, Antonio Stefàno decise di trasferire la famiglia nella più tranquilla Casarano (Taranto continua ad essere bersaglio bellico) presso la casa dei genitori. Qui, il 25 agosto 1945, nacque Ippazio Stefàno che ha mantenuto i rapporti con la sua città natale finché non sono rimasti in vita i suoi nonni.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!