Parco eolico: intorno ad un tavolo

La proposta di Claudio Casciaro

La IV Commissione provinciale “Ambiente e Risorse naturali ed energetiche” ha accettato la proposta di Claudio Casciaro, consigliere provinciale e coordinatore della Margherita casaranese, di istituire un tavolo di concertazione sul parco eolico proposto dalla Erg al Comune di Ugento che interessa, indirettamente, anche i Comuni di Casarano e Taurisano

Il grande parco eolico proposto dalla Erg al Comune di Ugento, in progetto di essere realizzato nelle Serre salentine, in una della zone più belle del sud Salento, potrebbe essere oggetto di un tavolo di concertazione presso la Provincia di Lecce. La proposta per la sua istituzione è stata lanciata dal consigliere provinciale Claudio Casciaro durante la seduta della IV Commissione consiliare “Ambiente e Risorse naturali ed energetiche” che si è svolta l’altro giorno a Lecce. Alla seduta della commissione hanno partecipato, tra gli altri, i rappresentanti dei comuni interessati al progetto, direttamente (Ugento) e indirettamente (Casarano e Taurisano), e il presidente provinciale di “Italia Nostra”, Marcello Seclì. Il consigliere Casciaro, nel suo intervento, ha sottolineato che il parco eolico della Erg, la cui convenzione è stata deliberata di recente dal Consiglio Comunale di Ugento, è “assolutamente incompatibile con il vincolo ambientale per una serie di considerazioni, a partire dall’impatto delle 21 torri eoliche alte ben 100 metri; la localizzazione al confine del fondo di Ugento con i comuni di Taurisano e Casarano; in un’area con notevole densità di popolazione con l’esistenza di fitti oliveti secolari. Una zona – ha aggiunto Casciaro – di particolare bellezza paesaggistica, trovandosi lungo le serre (collina della Madonna della Campana)”. Per tutte queste ragioni, il presidente del coordinamento cittadino della Margherita, sulla base del recente atto di indirizzo della Provincia sugli impianti eolici e in rapporto al Piano territoriale di coordinamento provinciale (Ptcp), ha proposto l’istituzione di un tavolo di concertazione, proposta condivisa dai rappresentanti della commissione, composto dalla Provincia, dall’Azienda per l’Energia, dai comuni di Ugento, Casarano e Taurisano e dalla Regione.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!