Università-Rotundo. L’Edisu fa chiarezza

Le ragioni della politica ed i bisogni degli studenti

L’intervento dell’Ente per il diritto allo studio universitario ribadisce la correttezza del comportamento dei propri dipendenti e sprona la politica ad interessarsi maggiormente ai problemi dei tanti studenti su territorio salentino

In relazione a notizie di stampa su una interrogazione dei consiglieri regionali Palese, Baldassarre e Vadrucci, circa la partecipazione di dipendenti dell’Edisu di Lecce, in regime di permesso sindacale, a una manifestazione organizzata da un candidato sindaco alla città di Lecce in ambienti dell’Università del Salento, sollecitando peraltro una ispezione regionale presso l’ente, l’Edisu (Ente per il diritto allo studio universitario della Regione Puglia) ha precisato che le affermazioni in questione hanno carattere di illazione gratuita e non trovano alcun fondamento nella realtà accertata e giustificata negli atti dell’ente. “Pur comprendendo le ragioni della politica e le esigenze della dialettica elettorale del momento – hanno detto dall’Edisu – è auspicabile che al centro dei dibattiti e dei confronti politici trovino più ampio spazio i pressanti problemi del diritto allo studio universitario e che gli stessi possano essere affrontati e risolti anche con la partecipazione del personale dell’Edisu di Lecce, che, in più occasioni, anche di recente, ha dimostrato particolare sensibilità intorno a tali temi che coinvolgono il presente e il futuro di migliaia di studenti che frequentano l’Università del Salento”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!