Muore a due ore dalla nascita

Dramma in ospedale a Tricase

Il padre denuncia imperizia del personale medico. Domani l’autopsia inizierà a gettare luce sulla cause del decesso

Si è spenta appena due ore dopo aver visto la luce la bimba nata dopo una gestazione di sei mesi dall’unione di due ragazzi di 23 anni, l’uno di San Pietro in Lama, l’altra di Casarano. Sul decesso avvenuto nella notte tra lunedì e martedì nell’ospedale di Tricase, ora la Procura ha aperto un’inchiesta, in seguito alla denuncia presentata dal padre della piccola al Commissariato di Polizia di Taurisano. Questa fa riferimento ad imperizia del personale medico e non alla nascita prematura della bambina: né la bimba né la mamma avrebbero mai accusato problemi seri durante la gravidanza, se non negli ultimi giorni; la donna sarebbe stata lasciata sola senza assistenza per mezz’ora dopo le prime contrazioni; dopo la nascita, il medico avrebbe chiesto la visita urgente del pediatra che non sarebbe, invece, mai arrivato. Queste circostanze, al momento, sono solo ipotesi, ma saranno presto verificate dagli inquirenti. Domani sarà, intanto, effettuata l’auotpsia sul corpo della piccola.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!