Rotundo: “Il programma lo scrivano i cittadini”

Mercati e supermercati in mattinata; nel pomeriggio, la partecipazione ad un convegno sui fondi europei

Nuova tappa del Rotundo tour per le vie, le piazze ed i punti di incontro dei leccesi. Così il candidato sindaco dell’Unione spinge i cittadini a partecipare alla vita politica del Comune

Continuano gli incontri con la città che Antonio Rotundo, candidato alla poltrona di sindaco di Lecce, sta compiendo in questi giorni attraverso un giro nei luoghi che fanno parte della quotidianità dei cittadini: i mercati, le piazze, le strade, i punti di aggregazione e di socialità. L’ascolto e la condivisione, come più volte lo stesso Rotundo ha spiegato, sono alla base del tour, durante il quale l’aspirante sindaco ha consegnato nelle mani dei singoli cittadini il suo invito a “incontrarsi per costruire un futuro Comune”. Un invito che si concretizza in un quaderno contenente le linee guida del suo programma, diviso in capitoli tematici, con all’interno delle pagine bianche, su cui saranno gli stessi cittadini ad annotare le proprie proposte e le proprie idee per migliorare e costruire insieme il programma per la città. Le tappe del giro di ieri sono state in mattinata il mercato di piazza Libertini, il SuperMac di viale Della Libertà e l’Eurospin di via Morticino; nel pomeriggio presso l’Hotel Tiziano, Rotundo ha partecipato al dibattito sui “Fondi europei” insieme a Bubbico, sottosegretario di Stato allo Sviluppo economico.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!