Buoni libro a Lecce. Ecco come

Lecce per gli studenti degli istituti secondari di primo e secondo grado

I buoni potranno essere ritirati a partire da martedì 2 gennaio presso l’Ufficio Scuola del Comune. Agli istituti spetterà comunicare le modalità di consegna

E’ stato adottato a Lecce il provvedimento relativo alla fornitura dei buoni libro per l’anno scolastico 2006/2007. Lo ha reso noto nelle ultime ore Andrea Corvaglia, assessore comunale alla Pubblica istruzione. Gli alunni e gli studenti beneficiari, residenti a Lecce, sono 1928, frequentanti 51 istituti secondari di primo e secondo grado di Lecce e provincia. L’ufficio Scuola ha inviato l’elenco nominativo di tutti i beneficiari ed i relativi buoni libro ad ogni dirigente scolastico delle scuole interessate. Pertanto, sarà cura delle istituzioni scolastiche comunicare il programma e le modalità della consegna dei buoni libro alle famiglie degli studenti. I buoni libro spettanti agli alunni frequentanti le scuole della Provincia potranno essere ritirati dal richiedente, munito di documento di identità, presso l’ufficio Scuola (Diritto allo studio) in viale Ugo Foscolo n. 31/a dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 12 (ed il martedì anche dalle ore 15.30 alle ore 17.30) a partire da martedì 2 gennaio 2007. Ulteriori informazioni potranno essere richieste presso lo stesso ufficio (tel. 0832.682617/8).

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!