Una nuova resistenza

Gli auguri alla redazione del Tacco da un salentino fuori sede

Il Tacco d’Italia è una voce che fa sperare l’intero Salento. Lo scrive Gabriele Memmi, un lettore di Casarano residente a Milano, nel ringraziare tutta la redazione e nel mandare i suoi auguri per le festività in arrivo

Cara Maria Luisa Mastrogiovanni, cara Antonella Coppola, caro Dario Di Pietrantonio, caro Marco Laggetta, cara Laura Leuzzi, caro Antonio Lupo, caro Mario Maffei, caro Guido Picchi, cara Valeria Potì, caro Francesco Ria, caro Roberto Rocca, caro Marco Sarcinella, caro Enzo Schiavano, cara Flavia Serravezza, cara Margherita Tomacelli, caro Paolo Vincenti, volevo ringraziarvi per quello che “Tacco d'Italia”, quotidiano salentino, secondo me, rappresenta: un simbolo, un urlo isolato, una speranza condivisa, una (nuova) resistenza, un gesto d’amore per il Salento, un gesto d’amore a noi stessi, un pensiero globo-tradizionale, una politica alta. I miei auguri alla redazione tutta, Gabriele Memmi, Casarano, via Ruffano, 97 (da Milano)

[“Finchè ti morde un lupo, pazienza. Quel che secca è quando ti morde una pecora”. (James Joyce, “Aforismi”)]

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!