Ausiliari Ausl Le1. La lista è on line

Entro il 27 dicembre per chiedere il riesame. Da inoltrare per raccomandata con ricevuta di ritorno o consegnare a mano

La graduatoria relativa agli avviamenti alla Ausl Le1 di 17 ausiliari specializzati è consultabile sul sito www.pugliaimpiego.it e presso i centri per l’impiego. Ma è una lista provvisoria, nell’attesa che vengano analizzate le istanze di riesame

E’ consultabile sulla home page del sito www.pugliaimpiego.it la graduatoria relativa agli avviamenti alla Ausl Le/1 di 17 ausiliari specializzati. Composta da 6195 aspiranti e 150 esclusi, la lista è da considerarsi come provvisoria ed è disponibile anche presso tutti i centri per l’impiego della provincia. Tempo fino al 27 dicembre prossimo per presentare le domande di riesame; queste potranno essere inoltrate secondo due modalità: tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, all’indirizzo “Centro per l’impiego di Lecce, Viale Giovanni Paolo II, 3 – 73100 Lecce”; con consegna a mano presso la sede del Centro a Lecce, dal lunedì al venerdì, dalla ore 8.30 alle 12.30 e nei giorni di martedì e giovedì anche nel pomeriggio, dalle 15.30 alle 17.30. Per l’invio postale farà fede il timbro postale, mentre per la consegna a mano farà fede il protocollo apposto dall’Ufficio sull’istanza di riesame. Le istanze pervenute saranno successivamente inoltrate, da parte del responsabile del Centro per l’Impiego di Lecce, al dirigente del Servizio Politiche del Lavoro e Formazione professionale. Alla scadenza dei termini, e dopo il riesame da parte del dirigente Servizio Politiche del Lavoro e Formazione professionale, sarà pubblicata la graduatoria definitiva.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!