Il Salento in Veneto

Viaggio del Salento con i suoi prodotti tipici in Veneto

Il Salento, con i suoi tipici presepi e pupi in cartapesta, sarà presente in Veneto in due comuni delle “Terre dei Tiepolo”: Spinea e Mirano

Il Salento parte e va in Veneto a Spinea ed a Mirano. A Spinea saranno presentati i presepi in cartapesta della tradizione leccese alla manifestazione “100 presepi” organizzata dal 16 dicembre al 7 gennaio 2007; a Mirano, domenica 17 dicembre nell’ambito del “ Mercatino dell’Antiquariato” sarà presentata l’offerta turistica integrata dai prodotti dell’artigianato artistico, dall’agroalimentare e dal concerto dell’Ensemble “La Notte della Taranta”. La città di Spinea ha attivato quest’anno per la prima volta un gemellaggio con Lecce dove è diffusa la tradizione dei presepi e pupi in cartapesta. La partecipazione a Spinea è promossa dall’assessore comunale alla comunicazione, marketing territoriale e turismo Severo Martini e dall’azienda di promozione turistica della provincia di Lecce. Alla mostra allestita in location storiche di Spinea partecipano i cartapestai Francesco De Vita, Santino Merico, Nunzio Vito Sgobio, Stefania Guarascio e Francesco Narracci. L’appuntamento miranese, organizzato dalle azienda di promozione turistica della provincia di Lecce gemellata con l’Apt di Venezia in collaborazione con il comune di Mirano e la Grecìa Salentina, è promosso da Cosimo Durante, assessore provinciale alle attività produttive e della camera di commercio di Lecce presieduta da Alfredo Prete. A Mirano, domenica 17 dicembre, nell’ambito del “Mercatino dell’Antiquariato” le istituzioni salentine promuovono la “Giornata del Salento”, esposizione di brochures, manifesti e immagini delle risorse ambientali, culturali ed agroalimentari e, in serata, al “Teatro Nuovo” di Mirano alle 21, il concerto dell’orchestra di musica popolare “La Notte della Taranta”. Dopo il concerto saranno presentati i prodotti tipici dell’arte dolciaria della produzione del Salento. “La Notte della Taranta” integra l’offerta culturale salentina, tradizionalmente rappresentata dalla luce abbagliante e dai colori morbidi delle architetture barocche di Lecce e di molti paesi del Salento, e marca l’identità del territorio già ben posizionato sul mercato turistico per le produzioni di artigianato artistico come cartapesta, ferro battuto, terracotta e dei prodotti tipici della generosa terra salentina come olio, vino, formaggi, sott’olii e prodotti da forno. “Le iniziative di promozione del territorio salentino in Veneto – afferma Stefania Mandurino, commissaria dell’Apt di Lecce – continuano dopo il successo riscontrato in occasione della vetrina internazionale del Carnevale di Venezia. Nell’inverno veneziano che coinvolge la città lagunare e molti paesi dell’hinterland come Mirano e Spinea, il prodotto Salento è presente in alcuni appuntamenti molto frequentati da veneti e da turisti stranieri attratti dalla iniziative sul Natale. Il Veneto per il nostro mercato turistico è un bacino interessante ed in crescita. Il Salento e Lecce in particolare è storicamente legata a Venezia. L’Apt di Lecce nel solco della tradizione ha riannodato le relazioni, attraverso un gemellaggio con l’ambito turistico di Venezia dell’Apt provinciale presieduta da Renato Morandina, per aggredire il mercato nazionale ed internazionale affianco alla più grossa realtà turistica d’Italia”. “A Mirano – afferma Cosimo Durante, assessore provinciale alle attività produttive – promuoviamo il territorio salentino nella sua interezza. L’obiettivo è quello di valorizzare le produzioni tipiche legate alle attività agricole, offrendo un ulteriore opportunità di sviluppo per l'economia salentina, nella convinzione che i prodotti del vitivinicolo, oleario, alimentare e del dolciario in particolare possano diventare un'importante attrattiva per quanti intendano conoscere la nostra terra. I prodotti tradizionali e le peculiarità di un territorio si fanno portavoce di una cultura tesa a far rivivere ciò che dal passato è stato gelosamente custodito e tramandato fino ai nostri giorni. La tipicità dei prodotti locali e la qualità della filiera produttiva rappresentano una risorsa importante per la crescita del prodotto turistico”. “Si tratta – sostiene Alfredo Prete, presidente della camera di commercio di Lecce – di una manifestazione che mira a presentare al meglio il territorio salentino, le sue bellezze paesaggistiche e le sue bontà enogastronomiche. L’ evento di Mirano organizzato in sinergia con le istituzioni del territorio punta a intercettare i flussi turistici veneti con l’obiettivo di ampliare il periodo di fruizione. Grazie alla presenza di voli low cost che collegano Brindisi a Venezia e alla nuova tratta ferroviaria veloce che collega la capitale del Barocco a Bari dobbiamo ricercare le condizioni migliori per l’utenza per raggiungere le nostre località turistiche con grande facilità e a costi contenuti tutto l’anno”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!