Pronto il piano di sviluppo per la zona industriale di Galatina

Provincia di Lecce, Consorzio SISRI ed Ente Fiera di Galatina insieme per il completamento della zona industriale Galatina-Soleto

Presentato nei giorni scorsi al Ministero del lavoro un piano di sviluppo per il completamento infrastrutturale della zona industriale di Galatina-Soleto. Il progetto è stato realizzato da provincia di Lecce, consorzio SISRI e l’Ente Fiera di Galatina

La provincia di Lecce, insieme al consorzio SISRI (ex ASI) e all’ente Fiera di Galatina e Salento spa (società entrambe partecipate dalla provincia) ha presentato nei giorni scorsi al Ministero del Lavoro, in riferimento al Fondo di Sviluppo “Interventi urgenti a sostegno dell’occupazione”, un unico progetto di sviluppo riguardante il completamento dell’infrastrutturazione della zona industriale di Galatina-Soleto. Questo piano, per un importo complessivo previsto di due milioni di euro, prevede tre distinti interventi tra loro correlati e, precisamente, l’adeguamento della rete idrica, fognante ed elettrica della zona industriale di Galatina, gestita dal consorzio; l’adeguamento infrastrutturale dei capannoni fieristici di proprietà dell’ente Fiera; l’incentivazione dell’occupazione tramite l’istituzione di apposite borse lavoro che saranno gestite dalla provincia. Per la realizzazione di questi interventi sarà sottoscritto dai tre enti un apposito protocollo d’intesa, il cui testo è stato approvato dalla giunta provinciale. Gianna Capobianco, assessore provinciale alla programmazione economica, che ha curato per conto della provincia la presentazione del progetto spiega che “già negli anni scorsi la provincia di Lecce, d’intesa con il consorzio SISRI, presentò un progetto di sviluppo che fu finanziato dal Ministero del Lavoro, per un importo pari a circa dieci milioni di euro, interamente realizzato, che ha previsto il completamento della infrastrutturazione di ben 36 zone P.I.P. comunali, compreso l’agglomerato industriale di Lecce-Surbo. La presentazione di questo nuovo progetto, – conclude l’assessore – costituisce il completamento del precedente e se finanziato potrà elevare la qualità degli standard dei servizi reali offerti alle imprese che vorranno localizzarsi nella zona industriale di Galatina, tra la più importante della nostra provincia, estesa per ben 340 ettari; inoltre, si potranno potenziare i servizi e le attività dell’ente Fiera, di cui potrà beneficiare l’intero tessuto produttivo salentino”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!